Terrorismo: allarmi nella metropolitana di Roma

Controlli antiterrorismo in Piazza San Pietro

Controlli antiterrorismo in Piazza San Pietro

ROMA – Allarmi terrorismo a ripetizione oggi 19 novembre nella metropolitana di Roma. Prima uno alla stazione Torre Gaia delle linea C per due borse frigo lasciate da una bimba sulla banchina. Pacchi sospetti anche sulla linea A su un vagone alla stazione Cornelia (c’erano solo alimenti) e alla stazione Lepanto dove sono intervenuti anche gli artificieri per un controlo per fortuna negativo.

«Nessuna sottovalutazione, ma nessun allarmismo» ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, circa l’allerta arrivata dall’Fbi su possibili rischi di attentati anche in Italia. E il governatore della Lombardia Roberto Maroni, sulla «prima» del Teatro alla Scala di Milano in programma il 7 dicembre, dice che «non sarà blindata ma in sicurezza». «Contrariamente a quanto qualcuno mi aveva anche suggerito – ha detto Maroni – io sono perché la Prima della Scala si tenga ma poiché si tratta di un evento straordinario di portata mondiale, chiederò che ci siano straordinarie misure di sicurezza».

Intanto in occasione dell’inizio del Giubileo (previsto per l’8 dicembre giorno dell’Immacolata Concezione) è stata ampliata la no-fly zone sul cielo di Roma. «Ci sono alcune zone della Capitale, praticamente tutta la città, che sono interdette al volo aereo per tutto il periodo del Giubileo» ha detto il prefetto di Roma, Franco Gabrielli.

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare