Maratona di Firenze 2015, in diecimila alla partenza

Il percorso della Maratona Firenze 2015

Il percorso della Maratona Firenze 2015

 

FIRENZE – Al via oggi 29 novembre la 32ª Maratona di Firenze. È la seconda gara in Italia per numero di partecipanti e la prima in Europa tra città che non sono capitale. Gli iscritti di quest’anno sono 10.040. Partenza da Lungarno Pecori Giraldi e, dopo 42 chilometri attraverso tutta la città (vedi il percorso strada per strada), arrivo in piazza Santa Croce.

Favoriti il vincitore a Venezia, il keniano John Kipkorir Komen, l’altro keniano, Titus Kwemoi Masai, l’etiope Tujuba Beyu Megersa. Migliore italiano in gara Giovanni Grano. Tra le donne, Emma Quaglia e Giovanna Epis se la vedranno con le keniane Priscah Jepleting Cherono, Jane Moraa Onyangi, Lydia Ruto Jerotich.

Anche quest’anno alla Firenze Marathon verrà proposto il Pace Your Race, il servizio per tutti coloro che vogliono concludere una maratona entro un certo tempo. In base al proprio obiettivo verrà consegnato ad ogni runner un braccialetto personalizzato con i tempi intermedi da rispettare durante il percorso, in modo da poter ottimizzare il proprio sforzo durante i 42 km.

Tutte le informazioni sul sito ufficiale www.firenzemarathon.it  Aggiornamenti su Facebook

DIVIETI DI TRANSITO – Scatteranno a partire dalle prime ore della mattina nelle aree della partenza (lungarno della Zecca Vecchia-piazza Piave) e arrivo (Santa Croce). Anche quest’anno gli atleti percorreranno i viali nella semicarreggiata più vicina al centro (ma in senso contrario al normale senso di circolazione) e quindi soltanto questa verrà chiusa al traffico mentre l’altra sarà sempre transitabile per i veicoli dal piazza Beccaria a viale Redi ma soltanto nel senso dall’Arno verso la Fortezza.

Dalle 5 saranno quindi chiusi per metà viale Gramsci, piazzale Donatello, piazza Beccaria: divieto di transito anche in viale Giovine Italia, via Duca degli Abruzzi (nella sola corsia di collegamento viale Amendola-viale Giovine Italia), via Ghibellina (da via delle Casine a viale Giovine Italia), piazza Piave e lungarno Pecori Giraldi. E ancora in via Tripoli, via dei Malcontenti, via Thouar (accesso consentito ai frontisti), Corso Tintori, via dei Benci, piazza Santa Croce, via dei Macci, lungarno Pecori Giraldi.

Prevista anche la revoca della corsia riservata lungarno Diaz-piazza dei Giudici-lungarni Anna Maria Luisa dei Medici-Archibusieri-Acciaiuoli. Dalle 6 scatteranno ulteriori divieti di transito lungarno alle Grazie, viadotto del Varlungo (per la sola carreggiata verso il centro città), via De Nicola. Prevista la chiusura anche delle strade in zona piazza D’Azeglio e piazza Indipendenza.

Alle 7.30 sarà la volta del Ponte San Niccolò, che sarà chiuso al traffico, mentre dalle 8 (fino alle 10 circa) scatteranno ulteriori divieti di transito in piazza della Libertà (corsia di collegamento direttrice viale Matteotti-via Cavour), via Ridolfi (tra via Barbano e viale Strozzi), via Ponte alle Mosse (tra piazza Puccini e Porta al Prato), via del Barco.

Stazione di Santa Maria Novella: l’area sarà off limits (dalle 9): oltre alla tramvia (che sarà regolarmente in funzione) per chi abita a Scandicci o nel Quartiere 4, per arrivare ai binari si dovrà utilizzare la rampa del binario 16 da piazzale Montelungo, raggiungibile da viale Strozzi (lato parcheggio interrato). I veicoli per lasciare il piazzale utilizzeranno la rampa Caduti di Nassirya (dove per l’occasione, sarà invertito il senso di marcia) per raggiungere viale Belfiore e da qui la zona nord e ovest della città.

In Oltrarno, piazza Gaddi sarà chiusa al traffico sul lato del ponte per l’arrivo degli atleti diretti in via Fonderia (sempre dalle 9). I veicoli in arrivo da viale Sanzio imboccheranno via del Ponte Sospeso e da qui svolteranno a sinistra verso via Bronzino (dove sarà invertito il senso di marcia) e tornare poi verso l’Isolotto. Sarà invece sempre percorribile l’itinerario via Pisana-viale Sanzio-viale Aleardi-viale Pratolini-viale Petrarca-piazzale di Porta Romana (e da qui l’Autostrada o il viale dei Colli).

Per quanto riguarda la zona di Campo di Marte-Gavinana, sarà garantita la viabilità locale ma per gli itinerari di attraversamento si dovrà raggiungere il Varlungo (e da qui l’autostrada o il percorso cittadino Coverciano-Cure-Ponte Rosso-Dalmazia). I divieti cesseranno in successione con il passaggio degli ultimi atleti.

Ospedale di Santa Maria Nuova: sarà raggiungibile solo dall’interno fino al passaggio dei maratoneti dai viali (piazza della Libertà); successivamente quando gli atleti transiteranno in centro (da via della Mattonaia verso via della Colonna e piazza San Marco) sarà possibile arrivare agli altri ospedali. Sarà invece sempre garantita la possibilità di raggiungere Careggi e il Meyer. Questi tempi potranno subire variazioni a seconda delle condizioni meteorologiche.

 

AGGIORNAMENTO ORE 12:30

L'arrivo di Firenze Marathion 2015

L’arrivo di Firenze Marathion 2015

CLASSIFICHE FINALI UOMINI

  • 1° Tujuba Beyu Megersa, Etiopia, 28 anni, in un tempo di 2 ore 09’55”, al suo esordio in Maratona
  • 2° John Kipkorir Komen, Kenya, uno dei favoriti della vigilia, in 2h11’58”
  • 3° Lhoussaine Oukhrid, Marocco in 2h12’04”
  • Primo italiano è stato René Cuneaz in 2h15’49” del Cus Pro Patria Milano, settimo in 2h15’49”.
  • Primo degli atleti tesserati per società toscane, Juri Picchi, tesserato per l’Atletica Vinci, 27esimo assoluto in 2:36’21”.

DONNE

  • 1ª Priscah Jepleting Cherono (Kenya) in 2 ore 31’34”,
  • 2ª Lydia Ruto Jerotich (Kenya) in 2 ore 34’27”
  • 3ª Emma Quaglia (Italia) in 2 ore e 36’00”

Scarica qui tutte le classifiche complete

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare