Cortona, cittadinanza onoraria all’Arma dei Carabinieri

da sinistra il Capitano Maieli, il colonnello Cieri e il sindaco Basanieri

da sinistra il Capitano Maieli, il colonnello Cieri e il sindaco Basanieri

CORTONA (Ar) – Il comune di Cortona ha un nuovo e illustre cittadino onorario: l’Arma dei Carabinieri. Il riconoscimento è stato consegnato oggi 14 dicembre dal sindaco Francesca Basanieri al colonnello Arnaldo Cieri, comandante provinciale di Arezzo e al capitano Sebastiano Maieli, comandante della Compagnia Carabinieri di Cortona. La cerimonia si è svolta durante una seduta straordinaria del Consiglio Comunale, che, nel luglio scorso, aveva votato all’unanimità a favore del provvedimento. Al termine un applauditissimo concerto della Fanfara della Scuola Marescialli di Firenze – diretta dal maresciallo maestro Ennio Robbio – si è tenuto presso lo storico Teatro Signorelli.

Un legame quello tra Cortona e i Carabinieri – è stato ricordato – che risale al lontano 1835 quando fu costituita il primo comando nella zona, la «Lungotenenza di Cortona». Dal 1944 la sede dei Carabinieri è in un palazzo del ‘600 nel cuore del centro storico. Nel 1972 il Comando venne elevato a Tenenza per poi , nel 1976, diventare Comando Compagnia.

Alla cerimonia erano presenti il prefetto di Arezzo Alessandra Guidi, accolta dal colonnello Cieri e dal generale Maurizio Ratti, segretario dell’Associazione Nazionale Carabinieri e «cortonese» di adozione per aver comandato, durante la sua carriera, la stessa Compagnia di Cortona. Presenti, tra gli altri, il vice presidente della Provincia di Arezzo Eleonora Ducci, il vice questore vicario di Arezzo Carla Canonico, il colonnello Roberto Pulicani comandante del Corso Allevamento e Addestramento Cinofilo della Guardia di Finanza di Castiglione del Lago e il presidente di Confindustria Toscana del Sud Andrea Fabianelli.

Questa la motivazione con cui il Consiglio Comunale ha deciso il conferimento della cittadinanza onoraria all’Arma: «I carabinieri, che con la loro articolazione coprono tutto il territorio nazionale, sono presenti in quasi tutti i comuni d’Italia e sono visti dalla cittadinanza come sicuro presidio e punto di riferimento, tratto di unione fra le istituzioni civili e militari dello Stato nell’interesse della difesa e della sicurezza dell’Italia;

L’Arma dei Carabinieri È stata partecipe di tutti i mutamenti del paese, quale insostituibile presidio della pubblica e privata sicurezza, affrontando nel corso dei due secoli di vita I momenti più difficili e talvolta drammatici, seguendo percorsi di fedeltà alle Istituzioni e di servizio alla collettività, ispirato a valori quali onestà, impegno sociale e civile, senso del dovere, disciplina e tenacia, nel senso di giustizia, scrivendo pagine di eroismo e di incondizionata dedizione al bene comune;

Quindi risulta necessario dover tributare al nome dell’intera comunità di Cortona, formale riconoscimento all’Arma dei Carabinieri mediante il conferimento della cittadinanza onoraria, per il senso civico, l’impegno e la fondamentale attività svolta nella tutela dello ordine e della sicurezza pubblica e per lo spirito di sacrificio e abnegazione messi a disposizione della comunità di Cortona, al fine di garantire il controllo del territorio per rispondere prontamente alle esigenze di sicurezza dei cittadini»

 

Il concerto della Fanfara della Scuola Marescialli al Teatro Signorelli

Il concerto della Fanfara della Scuola Marescialli al Teatro Signorelli

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare