Migranti, annegati sei bambini nel mar Egeo. Da gennaio sono oltre 700

Raddoppiato nel 2014 il numero di migranti morti nel Mediterraneo

Raddoppiato nel 2014 il numero di migranti morti nel Mediterraneo

MAR EGEO – Sei bambini sono morti annegati nel mar Egeo. Una nuova tragedia dei migranti. Quattro di loro – tra 2 e 6 anni – sono stati ritrovati oggi 16 dicembre al largo della costa turca di Bodrum. Lo riferisce l’agenzia di stampa turca Dogan. Poche ore prima i corpi di altri due piccoli iracheni di 2 e 6 anni erano stati rinvenuti più a nord, nei pressi di Cesme, nella provincia di Smirne. Li avevano trovati alcuni pescatori. Ieri la Guardia Costiera turca avrebbe salvato oltre 200 migranti nell’Egeo.

«Continua una strage silenziosa nel Mediterraneo, con i morti che sono più che raddoppiati nel 2015 rispetto al 2014: da 1600 a oltre 3200. Continuano le morti di bambini, dimenticate: oltre 700 dall’inizio dell’anno» ha denunciato nei giorni scorsi il Direttore Generale della Fondazione Migrantes, Monsignor Gian Carlo Perego. «L’Europa che trova sempre risorse per bombardare, non trova risorse per salvare vittime innocenti. L’operazione europea Triton non ha saputo rafforzare il salvataggio in mare delle vite umane rispetto all’operazione italiana Mare Nostrum – continua Monsignor Perego -: una vergogna che pesa sulla coscienza europea. L’Europa sembra ora – a fronte della minaccia terroristica – giustificare i muri e la chiusura delle frontiere, oltre che il disimpegno nel creare canali umanitari che avrebbero potuto oltre che salvare vite umane, combattere il traffico degli esseri umani, una delle risorse del terrorismo».

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare