Incendio a Firenze, dà fuoco alla casa e guarda i pompieri al lavoro. Arrestato

Vigili del Fuoco notte

FIRENZE – Dà fuoco al suo appartamento e chiama il 112 dei carabinieri. Poi all’esterno del palazzo assiste all’arrivo dei pompieri e degli stessi militari, che dopo poco lo individuano e lo arrestano. È successo nella serata di ieri domenica 20 dicembre verso le 21 a Firenze in via Carlo Pisacane nella zona di Novoli, poco distante dalla città universitaria.

L’incendio si è sviluppato al quinto di sei piani di un palazzo, dove precauzionalmente i Vigili del Fuoco, intervenuti con sei veicoli antincendio e 18 pompieri, hanno fatto sgomberare tutti gli abitanti. L’uomo, Manfredi M. di 41 anni, è stato individuato poco dopo dai carabinieri -grazie al segnale del suo cellulare – mentre, in disparte, assisteva allo «spettacolo» del suo appartamento che bruciava. Novello imperatore romano Nerone in versione 2.0.

Non ha avuto difficoltà ad ammettere di essere stato lui il responsabile del gesto, sembra per dissidi familiari con la madre che in quel momento non era in casa. È stato arrestato per incendio doloso di civile abitazione e trasferito nel carcere di Sollicciano a disposizione del magistrato. Sarebbe stato comunque difficile, data la situazione, metterlo agli arresti domiciliari data la distruzione della sua casa.

I Vigili del Fuoco hanno lavorato a lungo prima di mettere in sicurezza lo stabile e far rientrare i condomini nelle abitazioni. Alcuni di loro sono rimasti leggermente intossicati dal fumo sviluppato dall’incendio e sono stati soccorsi dal personale del 118 arrivato sul posto.

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare