Firenze, occupazione abusiva di uno stabile in via Toselli

Lo striscione nella casa occupata in via Toselli a Firenze

Lo striscione nella casa occupata in via Toselli a Firenze

FIRENZE – Occupazione abusiva a Firenze di uno stabile disabitato in via Toselli all’angolo con via Benedetto Marcello. È successo stamani domenica 27 dicembre quando un gruppo di famiglie senza casa si è installata all’interno. È lo stesso edificio, un tempo sede di uffici pubblici, che era stato sgomberato nel marzo di quest’anno dalle forze dell’ordine, dopo essere stato occupato alcuni giorni prima con il coinvolgimento del «Movimento di lotta per la casa». Oggi la nuova occupazione, sembra con l’appoggio «esterno» di gruppi di antagonisti. Fuori dalla facciata è stato affisso uno striscione con la scritta:«Contro speculazione e ipocrisia occupare è l’unica via – Resistenza attiva».

L’occupazione di oggi segue di pochi giorni quella – avvenuta il 22 dicembre – dello stabile in via Salvanti a Calenzano (Prato), di proprietà dell’Asl 10 ma ancora non utilizzato. Venne occupato da circa 40 persone, di varie etnie, tra cui parecchie donne e bambini. A sostenerli fu il Movimento di lotta per la casa di Firenze che per i giorni 28 e 29 dicembre ha organizzato una due giorni di protesta: il primo giorno con una cena aperta alla cittadinanza, il secondo con un presidio sotto la Prefettura a Firenze in via Cavour. «Due giorni di lotta – si legge sulla bacheca Facebook del Movimento fiorentino – contro lo spreco di denaro pubblico. Un immobile pagato più del proprio valore, costruito e mai utilizzato, inadatto all’uso sanitario. Un emblema di come vengono utilizzate le risorse pubbliche, mentre si tagliano welfare e diritti sociali».

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare