Maternità surrogata: in Texas nonna di 53 anni partorisce la nipotina

Kelley McKissack (sin.) e la madre Tracey Thompson

Kelley McKissack (sin.) e la madre Tracey Thompson dopo il successo della maternità surrogata

PLANO (Texas, Usa) – Una donna americana di 53 anni, Tracey Thompson (in menopausa da sette) ha dato alla luce con successo una bambina di 2,8 chili. Non è sua figlia, ma la sua nipotina. È avvenuto al Medical Center di Plano nel Texas alle 10.02 (ora italiana) di mercoledì 6 gennaio 2016.

La figlia della signora Thompson, Kelley McKissack di 28 anni, aveva avuto tre aborti spontanei. Inutili le cure contro la sterilità eseguite su di lei e sul marito. A questo punto la madre si è detta disponibile a offrire il proprio utero per una fecondazione artificiale, con un embrione impiantato con successo nello scorso aprile 2015. Un caso di maternità surrogata, che in Italia sarebbe stato vietato e che negli Stati Uniti è consentito solo in otto stati su cinquanta, primo tra i quali la California. Pienamente legale in India, Russia e Ucraina.

Dopo il parto a Plano, nonna e nipote stanno bene. Alla piccola è stato dato il nome di Kelcey, la sintesi dei nomi di nonna e mamma: Tracey e Kelley.

 

 

 

 

Tags:

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare