Meningite, studentessa di Grosseto ricoverata a Bologna

La giovane è ricoverata al Sant'Orsola di Bologna

La giovane è ricoverata al Sant’Orsola di Bologna

GROSSETO – Una ragazza di 22 anni di Grosseto, Margherita B. , è ricoverata per meningite meningococcica di tipo B all’ospedale Sant’Orsola di Bologna, la città dove studia. L’Asl Toscana Sud Est informa che è stata avviata un’indagine epidemiologica per poter conoscere gli spostamenti e le persone con cui possa essere stata a contatto nei giorni scorsi, in modo da poter procedere ad una urgente profilassi antibiotica.

A quanto si apprende la ragazza sarebbe stata dal 3 al 5 gennaio a Grosseto. In questi giorni avrebbe utilizzato bus e treno, ma anche si sarebbe servita del sistema «BlaBlaCar» per raggiungere Grosseto.

Sulla profilassi da effettuare contro la meningite, l’Asl spiega che – secondo i protocolli sanitari – si cercano i contatti avuti dal malato fino a 10 giorni prima della manifestazione dei sintomi. In questo caso, quindi, dall’1 gennaio. La studentessa è stata a Grosseto nei giorni 3, 4 e 5 gennaio ed è partita per Firenze la mattina del 6, raggiungendo Bologna la sera stessa. In questo periodo, stando a quanto ricostruito, la ragazza avrebbe frequentato la Biblioteca Chelliana di Grosseto, il pomeriggio del 4 e del 5 gennaio. Il 6 mattina ha poi preso l’autobus delle 8 per Firenze, da dove nel tardo pomeriggio è partita per Bologna in treno.

Il 3 gennaio, invece, la studentessa, dopo aver raggiunto Firenze da Bologna in treno, è arrivata a Grosseto in auto, con il sistema ‘bla bla car’. I medici della Asl raccomandano così a tutti coloro che in queste date si trovavano in biblioteca, erano sull’autobus, in treno, in auto o sono stati comunque a contatto con la ragazza di fare la profilassi, rivolgendosi al proprio medico di famiglia o alle strutture di Igiene pubblica di Grosseto.

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare