Firenze, due mostre per ricordare Giovanni Spadolini a 90 anni dalla nascita

Giovanni Spadolini

Giovanni Spadolini

FIRENZE – Due importanti rassegne a Firenze ricordano Giovanni Spadolini a 90 anni dalla nascita. Presso la Biblioteca Nazionale Centrale è aperta da oggi 13 gennaio un’esposizione che ripercorre la «passione per i libri» dello statista che, nella sua non lunga vita (morì nel 1994 a 69 anni), ha saputo coniugare impegno politico e studio della cultura.

Contemporaneamente è allestita presso lo Spazio Mostre dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze una rassegna dove – attraverso documenti, libri, fotografie, oggetti e filmati – è stato ricostruito il percorso compiuto da Giovanni Spadolini, attraverso quelle che lui chiamava «le tre anime»: lo storico, il giornalista, il politico. Quattro le sezioni che corrispondono alle svolte fondamentali della vita di Giovanni Spadolini: «Gli anni della formazione. L’età favolosa 1925-1947», «Storico e giornalista 1948-1972», «Il politico e l’uomo delle istituzioni 1972-1994», «La Fondazione Spadolini Nuova Antologia», la sua eredità culturale e spirituale. Quest’ultima sezione è suddivisa in due parti: dal 1980 al 1994, coincidente con l’esistenza terrena del fondatore, e dall’agosto 1994 ad oggi, ovvero la continuità del suo patrimonio «al servizio delle nuove generazioni di studiosi» così come da lui voluto e indicato.

Le mostre (ingresso gratuito) resteranno aperte fino al 29 febbraio. In questo periodo, ogni giovedì presso la Biblioteca Nazionale, è in programma un ciclo di conferenze sulla figura di Spadolini, uomo nel privato e nel pubblico. Questo il programma: 21 gennaio Donata Spadolini parlerà della famiglia Spadolini; 4 febbraio Franco Contorbia e Angelo Varni illustreranno lo Spadolini giornalista; l’11 febbraio Sand Rogari parlerà dello Spadolini storico; il 18 febbraio Valdo Spini interverrà sullo Spadolini politico; il 25 febbraio Salvatore Italia ricorderà i rapporti tra Spadolini e il Ministero per i beni culturali da lui fondato.

Alcune foto della mostra sono pubblicate sul sito dell’Ente Cassa di Risparmio

Per iniziativa del Comune di Firenze all’ex Circolo di Palazzo Medici Riccardi (via Ginori 14) nel periodo di apertura delle mostre viene proiettato, a ciclo continuo, il filmato Rai che racconta il rapporto di Giovanni Spadolini con la sua città e la sua straordinaria carriera politica e culturale.

Questi eventi aprono la serie delle iniziative promosse dalla Fondazione Spadolini Nuova Antologia per lo statista fiorentino e, insieme, per i 150 anni di pubblicazione della «Nuova Antologia», la rivista da lui diretta per 40 anni. Gli eventi più significativi sono il convegno a Palazzo Vecchio, il 29 gennaio, sul tema «Scenari per il XXI secolo», ovvero l’Italia di oggi;  il seminario su «Italia e Francia: le grandi riviste di cultura ieri ed oggi» al Gabinetto Vieusseux il 30 gennaio; l’inaugurazione della mostra «Una rivista, una città: Nuova Antologia negli anni di Firenze capitale» il 31 gennaio a Pian dei Giullari. La conclusione avverrà il 31 gennaio alla Biblioteca della Fondazione a Pian dei Giullari con l’annullo filatelico del francobollo celebrativo emesso da Poste Italiane per il 150° di «Nuova Antologia».

 

La biografia di Giovanni Spadoliniu

 

Giovanni Spadolini Giornalista, storico e uomo delle istituzioni

A cura di Cosimo Ceccuti

Spazio Mostre dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

  • Aperta dal 12 gennaio al 29 febbraio
  • via Bufalini 6 – Tel 055 5384001
  • Orario: lunedì – venerdì 9-19; sabato e domenica 10-13; 15-19
  • Ingresso libero

Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

  • Aperta dal 13 gennaio al 29 febbraio
  • Piazza dei Cavalleggeri 1 – Tel. 055 249191
  • Orario: feriali 10-18; sabato 10-13; chiuso domenica e festivi
  • Ingresso libero

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare