Firenze al setaccio contro le vendite abusive di alcolici (Foto)

DSC_0042

FIRENZE – Centro storico di Firenze passato al setaccio contro le vendite abusive di alcolici e superalcolici, in particolare quelle da asporto. È successo nella notte tra sabato 30 e domenica 31 gennaio. Nel mirino delle forze dell’ordine soprattutto i minimarket, che dopo le 21 e fino alle 6 non possono vendere nessun tipo di alcoolico da portare via, non solo in bottiglia ma neanche in un bicchiere di plastica.

È l’applicazione del nuovo regolamento comunale varato il 18 gennaio 2016: «Misure per la tutela ed il decoro del patrimonio culturale del centro storico».

La città ieri è stata divisa in settori per agevolare i controlli, iniziati già intorno alle 19: Carabinieri a Santo Spirito, Polizia di Stato a Santa Croce, Guardia di Finanza a Sant’Ambrogio, Polizia Municipale a San Lorenzo e Santa Maria Novella.

SANTO SPIRITO – Nella zona di Santo Spirito hanno operato circa 25 Carabinieri con l’ausilio anche del cane antidroga Denver, un pastore tedesco di 3 anni «in servizio permanente effettivo» presso il Nucleo Cinofili del Comando Provinciale di Firenze. I militari hanno percorso, anche a piedi, le varie strade del rione, non solo con personale in divisa ma anche in borghese, difficilmente distinguibile quest’ultimo dalla tipologia di personaggi che popolano i rioni cittadini soprattutto in certe ore della notte.

Il bilancio operativo di questa attività è stata in primo luogo la sanzione amministrativa a due minimarket (in dei Serragli e in via Sant’Agostino) che avevano venduto alcolici da asporto fuori orario. Una multa di 1000 euro a ciascun esercizio, che potrebbe arrivare fino a 5000 euro se non venisse pagata entro 30 giorni. Ma non basta. In un pub di piazza Nazario Sauro il «carabiniere» Denver ha trovato circa 8 grammi di marijuana, frettolosamente gettati nel water del bagno quando i militari sono entrati nel locale. Due minorenni sono stati poi scoperti con dosi personali di marijuana: verranno segnalati alla Prefettura che li convocherà insieme ai genitori. Un albanese è stato denunciato per possesso abusivo di un coltello a serramanico lungo ben 18 centimetri, di cui non ha saputo spiegare la provenienza. Il carabinieri del Nas hanno infine controllato anche bar e ristoranti nella zona di Santo Spirito e San Frediano: in un caso è scattata una sanzione amministrativa per la limitata pulizia dei locali, mentre altri due ristoranti saranno segnalati alla Asl per criticità strutturali.

SAN LORENZO E SANTA MARIA NOVELLA – Controlli serrati anche da parte della Polizia Municipale, nelle zone tra San Lorenzo e Santa Maria Novella. Numerose le violazioni accertate e sanzionate. Due esercizi in via della Scala multati di 1000 euro ciascuno per vendita di alcool da asporto oltre le ore 21. A uno di questi è stata sospesa anche la licenza per due giorni, mentre l’altro è stato multato con 333 euro per aver venduto alcolici ad un minore di 18 anni.

Altre sanzioni ad esercizi in via Faenza, piazza dell’Unità d’Italia, via Maso Finiguerra: in quest’ultimo caso sono state sanzionate anche la mancata esposizione del cartello di divieto di fumo e l’assenza di un cartello esposto con i prezzi di vendita.

 

FOTOGALLERY

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare