Il Cairo: si cerca Giulio Regeni, studente italiano scomparso dal 25 gennaio

Il Cairo

Il Cairo

IL CAIRO – Uno studente italiano, Giulio Regeni di 28 anni, è scomparso da alcuni giorni al Cairo. Il giovane è stato visto l’ultima volta la sera di giovedì 25 gennaio a El Dokki, un centrale quartiere di Giza, città sulla sponda ovest del Nilo che fa parte dell’area metropolitana del Cairo. Poi di lui si sono perse le tracce. In quel giorno al Cairo si erano svolte feste per ricordare le rivoluzione di Piazza Tahrir, che nel 2011 ebbe come epilogo la fine del regime presidente Mubarak e l’inizio della «Primavera araba».

Il ministero degli Esteri e l’Ambasciata d’Italia al Cairo stanno seguendo la vicenda «con la massima attenzione e preoccupazione». Oggi domenica 31 gennaio il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni «ha avuto un colloquio telefonico con il suo omologo egiziano Sameh Shoukry – si legge in una nota della Farnesina – al quale ha richiesto con decisione il massimo impegno per rintracciare il connazionale e per fornire ogni possibile informazione sulla sue condizioni». La notizia è riportata anche dalla stampa egiziana, come ad esempio sul quotidiano Al Ahram.

Giulio Regeni è originario di Fiumicello (Udine) e ha frequentato il liceo classico Petrarca a Trieste. Si trova al Cairo da settembre 2015 per preparare una tesi sull’economia egiziana. Nel 2012 e 2013 ha vinto premi al concorso internazionale «Europa e giovani», promosso dall’Istituto regionale per gli studi europei (Irse), con studi sul Medio Oriente. La famiglia è già arrivata al Cairo dall’Italia per seguire direttamente sul posto le ricerche.

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare