Arrivato a Roma il nuovo Airbus 340 della Presidenza del Consiglio

Nuovo jet di Stato per Matteo Renzi

Nuovo jet di Stato per Matteo Renzi

ROMA – Il nuovo aereo Airbus 340 -500 della Presidenza del Consiglio – più noto come l’«Air Force One di Renzi» – è atterrato stanotte 2 febbraio poco dopo le 1,30 all’aeroporto di Roma Fiumicino. Era decollato circa sette ore prima da Abu Dhabi, con a bordo un equipaggio di piloti della Etihad, la compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti dove il velivolo è stato preso in leasing. Non è escluso che la scelta di arrivare in Italia nel cuore della notte sia stata presa anche per evitare massiccia presenza di fotografi e cineoperatori. Un «profilo basso» all’evento, come si dice in gergo operativo.

L’Airbus 340 sarà sistemato in un hangar a Fiumicino messo a disposizione da Alitalia, che curerà la manutenzione del velivolo. Gli equipaggi saranno composti da personale del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare, di base presso l’aeroporto di Ciampino, da dove decollano gli altri aerei della flotta di Stato.

Il velivolo, con la tradizionale scritta «Repubblica Italiana» sulla fusoliera e la bandiera tricolore sul timone, sostituisce per i voli di Stato a lungo raggio il precedente Airbus A319 che ha bisogno sulle lunghe tratte di scali tecnici per rifornimento di carburante. Quello stesso aereo che, in questi giorni, sta portando il presidente del Consiglio Renzi nei suo viaggio dal 1 al 3 febbraio in Nigeria, Ghana e Senegal.

L’impiego del «nuovo» Airbus 340 -500 aveva provocato polemiche nell’ottobre scorso quando – come riportato da Il Fatto Quotidiano – si scoprì che il velivolo è in realtà «usato» di 10 anni, perché preso in consegna da Etihad (la compagnia emiratina che ha il 49% di Alitalia) nel 2006. Il costo del leasing – anche se non confermato – dovrebbe aggirarsi tra i 5 e i 10 milioni l’anno. Manutenzione compresa.

 

AGGIORNAMENTO ORE 12:00

A quanto si apprende l’Airbus 340-500 della Presidenza del Consiglio dovrebbe essere immatricolato come velivolo civile e non militare come lo sono l’Airbus 319 e i 2 Falcon di Stato, che fanno parte del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare di stanza a Ciampino.

Nel viaggio da Abu Dhabi a Roma Fiumicino di stanotte 2 febbraio, l’aereo ha viaggiato ancora con la tradizionale «marca civile» A6-EHA della compagnia Etihad da cui è stato preso in leasing. In Italia la sigle saranno modificate con altre che inizieranno con la « I – » che specifica la sovranità nazionale del velivolo. Diversamente, se anche l’Airbus 340 dovesse andare all’Aeronautica, avrebbe le insegne della Forza Armata e un’altra numerazione. Un dubbio che sarà svelato presto, perché sembra che il nuovo «Air Force One Renzi» potrebbe fare il suo viaggio di stato inaugurale già nei prossimi giorni

 

Un Airbus 340-500 di Ethiad come quello preso in leasing dalla Presidenza del Consiglio

Un Airbus 340-500 di Ethiad come quello preso in leasing dalla Presidenza del Consiglio

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare