Marina Militare: Nave Vespucci tornata in mare dopo 2 anni di sosta

La nave Amerigo Vespucci

La nave Amerigo Vespucci torna a solcare i mari

LA SPEZIA – Prima uscita in mare per la Nave Vespucci della Marina Militare ferma da oltre due anni per manutenzione. È successo oggi 2 marzo davanti a La Spezia, per l’inizio delle prove di collaudo in navigazione di quello che è giustamente chiamato il «veliero più bello del mondo» ma anche una delle unità più prestigiose della Marina Militare. Si tratta delle cosiddette Sat («sea acceptance trials») le prove di tutti i sistemi ed apparati con la nave in mare, che avvengono dopo le Hat (harbour acceptance trials), l’accensione degli apparati in porto e le prove a caldo dei motori effettuate nei mesi scorsi.

NOVITÀ – Nuova elica, nuovo apparato propulsivo e di generazione elettrica, ammodernamento degli ambienti interni e delle sistemazioni logistiche. Questi i principali punti di un vero e proprio restyling di cui ora sembra proprio essere arrivati al termine. Se all’esterno il Vespucci (le unità navali si chiamano al maschile) appare nella sua leggendaria fisionomia di un «vascello di linea» della fine del ‘700 ai tempi dell’ammiraglio Nelson, all’interno – oggi più di ieri – è sempre più una moderna unità navale dotata di tutte le tecnologie del XXI secolo.

EMOZIONE – Emozione stamani in Arsenale alla Spezia per la prima uscita di Nave Vespucci, ai comandi del capitano di vascello Curzio Pacifici, che con tutto il suo staff ha seguito giorno dopo giorno la nave in questi due indilazionabili anni di sosta forzata: nocchieri, meccanici, motoristi, elettricisti di bordo, insieme alle maestranze dell’Arsenale e dell’industria privata, si sono alternati per mesi a ridare vita a Nave Vespucci. Emozione stamani – c’è da immaginarlo – non solo nell’equipaggio e tra i marinai dell’Arsenale, ma anche di tutta la gente che in mare – da terra e dalle imbarcazioni – hanno visto con sorpresa i «primi passi» della rinata unità, che è stata osservata fino a Punta Bianca.

 

Nave Vespucci durante la sosta in cantiere

Nave Vespucci durante la sosta in cantiere

PROGRAMMI – Se tutti i collaudi – come auspicabile – daranno esito positivo, Nave Vespucci sarà pronta entro breve a riprendere il posto che gli spetta nella Squadra Navale Italiana. Non sono stati ancora annunciati programmi ufficiali, ma viene ipotizzato già in primavera un primo «viaggio inaugurale» attraverso i principali porti italiani, dove in primo luogo i cittadini possano tornare ad ammirare quella che è considerata una delle più prestigiose ambasciatrici dell’Italia nel mondo.

ACCADEMIA NAVALE – Ma un appuntamento altrettanto importante sarà – salvo imprevisti – quello con gli allievi della 1ª classe (i «cadetti») dell’Accademia Navale di Livorno per la tradizionale campagna di istruzione estiva nel Mediterraneo e probabilmente anche in Atlantico. Un tour che inizia a metà luglio, per la durata di circa due mesi, dove i futuri ufficiali di Marina apprendono nella pratica – dopo i primi mesi passati nelle aule dell’Accademia – i fondamenti della marineria e della navigazione anche a vela, indispensabile base di conoscenza qualunque sia l’impiego cui verranno destinati durante la loro carriera.

L’ultima campagna sul Vespucci è avvenuta nell’estate 2013. Nell’anno successivo gli allievi della 1ª classe sono stati imbarcati sul cacciatorpediniere «Luigi Durand de la Penne» (Livorno-Spagna-Portogallo-Londra e ritorno) mentre nel 2015 i nuovi cadetti della 1ª classe sono partiti a bordo di varie unità: la nave scuola «Palinuro» e quattro unità a vela «Orsa Maggiore», «Corsaro II», «Stella Polare» e «Capricia». Esperienze professionali e umane altrettanto importanti e fondamentali, ma il pensiero di tutti in Accademia è sempre rivolto al Vespucci. Che ora sta davvero per tornare a essere realtà.

 

La STORIA DELLA NAVE

 

ARTICOLO SUCCESSIVO DEL 27 APR 2016

 

Nave Vespucci 2016, tutte le tappe nei porti italiani per i suoi 85 anni

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Commenti (1)

  • Avatar

    Ost

    |

    Ottimo articolo.
    Finalmente la regina dei mari riprende la sua rotta.

    Reply

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare