Frodi informatiche: in arrivo false mail da Sogei Banca d’Italia

In aumento i fenomeni di phishing sulla rete

In aumento i fenomeni di phishing sulla rete

ROMA – Attenzione a nuovi messaggi trappola in arrivo sulla posta elettronica, apparentemente provenienti da Sogei/Banca d’Italia. Possono essere vere e proprie frodi informatiche. In realtà – informa la Polizia Postale e delle Comiunicazioni – «si tratta di una nuova tipologia di Phishing rivolta agli utenti della rete che si vedono recapitare mail contenenti un messaggio apparentemente proveniente dalla Sogei/Banca d’Italia». Il titolo è apparentemente istituzionale e verosimile: «Istanza di registrazione al Fondo bancario di tutela dei depositi».

Nel testo del messaggio – prosegue l’informativa della Polposta – «viene spiegato che cosa è il Fondo bancario di tutela dei depositi (Fitd) e comunicato che la stessa Banca d’Italia ha reso obbligatoria la registrazione al Fondo per tutelare i risparmiatori in caso di fallimento da parte della Banca».

Ma attenzione: a tale scopo viene indicato un link da seguire per l’inserimento dei propri dati necessari per la registrazione. E qui è assolutamente necessario non cliccare nessun link e non fornire nessun dato personale. In caso contrario c’è il serio rischio che si introduca nel proprio dispositivo (computer, tablet, smartphone) un virus in grado di catturare tutti i propri dati riservati: dalle password all’elenco dei propri contatti. Un link in meno, salva la vita.

Per maggiori approfondimenti sulle frodi informatiche vai sul sito della Polizia Postale e delle Comunicazioni: Commissariato di P.S. online

 

 

Tags:

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare