Firenze, processo Magherini verso l’epilogo. Le date delle prossime udienze

Il palazzo di Giustizia di Firenze

Il palazzo di Giustizia di Firenze

FIRENZE – Si sta avviando alla fine, presso il Tribunale di Firenze, la fase dibattimentale del processo per la morte di Riccardo Magherini, deceduto dopo essere stato arrestato dai Carabinieri in Borgo San Frediano nella notte del 3 marzo 2014. Sul banco degli imputati ci sono quattro carabinieri del 112 di Firenze e due volontari della Croce Rossa, tutti accusati di omicidio colposo mentre un carabiniere deve rispondere anche di lesioni.

Nell’udienza di stamani 10 marzo 2016 (il processo è iniziato nel giugno 2015) il giudice monocratico del tribunale penale Barbara Bilosi ha accolto una parte delle richieste della parte civile, avanzate a nome della famiglia Magherini. In particolare il tribunale ha ammesso agli atti del procedimento le sentenze definitive (la parte civile aveva chiesto anche i verbali di udienza) dei processi per la morte di Federico Aldovrandi (Ferrara 2005) e Riccardo Rasman (Trieste 2006), due casi dove alcuni poliziotti sono stati condannati in via definitiva per omicidio colposo. «Vicende del tutto diverse» ha osservato la difesa dei carabinieri imputati, ma che per la parte civile presentano invece «circostanze simili con la morte di Riccardo Magherini».

Sono state anche decise le date delle prossime udienze. La prossima sarà il 17 marzo 2016 alle 9 per la nomina di un interprete dall’inglese su alcune parti di una perizia già agli atti. Quindi nuova udienza il 13 aprile alle 9,30 per le conclusioni del dibattimento. Le fasi della discussione finale inizieranno il 31 maggio con la requisitoria del pubblico ministero mentre altre due udienze (il 7 e 14 giugno) saranno riservate agli avvocati della difesa e della parte civile. La sentenza difficilmente arriverà prima dell’estate.

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare