Firenze, stalking al femminile: arrestata donna che perseguitava il suo ex

Dopo una nuova discussione tra i due ex sono arrivati i Carabinieri

Dopo una nuova discussione tra i due ex sono arrivati i Carabinieri

SCANDICCI (Fi) – Non sempre sono gli uomini a perseguitare le donne. Capita anche il contrario. Fino ad essere arrestate dai Carabinieri per stalking e furto dell’auto del proprio ex. È successo martedì 8 marzo a Scandicci (Fi), per ironia della sorte proprio nel giorno della festa della donna.

Lei, 43 anni incensurata, non si voleva rassegnare a perdere l’uomo (45 anni) con il quale aveva avuto una – sembra breve – relazione alcuni anni fa. Tutti e due della provincia di Firenze. Lei in particolare si dimostrava particolarmente gelosa della sua nuova e definitiva compagna.

Continue le telefonate, messaggi, appostamenti davanti a casa e soprattutto nei pressi della ditta a Scandicci di cui l’uomo è titolare. Per qualche tempo quest’ultimo è riuscito a «gestire» la cosa, contando sul buon senso e all’insegna del classico «facciamocene una ragione».

Ieri 8 marzo le cose sono invece precipitate. La donna nel primo pomeriggio è tornata presso l’azienda del suo ex per un nuovo ennesimo tentativo di riapproccio.

Ne è nata una nuova prevedibile discussione, che questa volta pare abbia passato la misura. A un certo punto la donna, vedendo sulla scrivania dell’uomo le chiavi della sua auto, se ne è impossessata al volo, raggiungendo rapidamente l’uscita e salendo sulla vettura per allontanarsi in fretta. Il codice penale lo chiama furto.

A questo punto all’uomo non è rimasto che chiamare i carabinieri per denunciare il fatto, anche nella preoccupazione che la donna non commettesse qualche ulteriore guaio. Mentre i carabinieri erano in azienda a raccogliere la testimonianza della «vittima», la donna è tornata in azienda trovando però l’inattesa presenza dei militari, ai quali non è restato che ammettere la responsabilità del gesto appena compiuto.

L’auto è tornata quindi subito nel possesso del proprietario, mentre la donna è stata accompagnata in stato di arresto presso la caserma di Scandicci, dove è stata denunciata per stalking e furto dell’auto. Il pubblico ministero ne ha quindi disposto gli arresti domiciliari in attesa del processo.

 

 

Tags:

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare