Matrimoni, Fiesole mette a disposizione il Teatro Romano

 

Una veduta del Teatro Romano e del campanile di Fiesole

Una veduta del Teatro Romano e del campanile di Fiesole, dove si potranno celebrare matrimoni

FIESOLE – Matrimoni nell’esclusiva cornice del Teatro Romano di Fiesole? Entro poche settimane sarà una realtà per tante coppie che sognano una «location» all’altezza di uno dei giorni più belli della loro vita. Una concorrenza di tutto riguardo con i migliori luoghi artistici non solo di Firenze e Toscana ma anche di tutta Italia.

Dopo il via libera del Consiglio Comunale di Fiesole di oggi 31 marzo, nei prossimi giorni la giunta guidata dal sindaco Anna Ravoni metterà a punto tutti i dettagli dell’iniziativa che verrà illustrata entro metà aprile in un incontro con operatori turistici e la stampa.

SCENARIO – Stando alle anticipazioni, si tratterà della celebrazione di matrimoni civili all’interno dell’Area Archeologica da parte del sindaco di Fiesole o un suo delegato. La coppia di sposi potrà poi salutare familiari e ospiti sempre nella stessa cornice del Teatro Romano, che risale al I secolo dopo Cristo, con accesso anche al Museo Archeologico, ricco tra gli altri di reperti dell’età etrusca. Unica zona off-limit sarà quella del Tempio di Minerva e delle Terme, che resteranno comunque suggestivo sfondo per foto e video ricordo.

CALENDARIO – Per l’anno 2016 saranno previste almeno una decina di giornate in cui sarà possibile celebrare i matrimoni, secondo un calendario ancora in corso di definizione. Quello che si sa per certo è che il contratto per ogni singolo matrimonio dovrà essere concluso tra il Comune e una ditta professionale organizzatrice di eventi, scelta dagli sposi.

PREZZI – Il prezzo? Dovrebbe aggirarsi intorno a 4.000 euro per ogni evento: sindaco o assessore con fascia tricolore, ingresso all’area museale e utilizzo del sito archeologico compresi. Resta naturalmente escluso ogni servizio di catering e di accoglienza ospiti che rimane a carico degli sposi.

PREVISIONI – E se il matrimonio fosse celebrato fuori sarà sempre possibile ricevere gli ospiti al Teatro Romano? «Per il momento no – chiarisce da subito il sindaco Anna Ravoni – perché quello che abbiamo previsto non è l’affitto dell’Area Archeologica, ma solo lo svolgimento di matrimoni al loro interno». Tutto da rivedere dunque nel prossimo anno, dopo il rodaggio nel 2016. Dipenderà dalla domanda e dal successo dell’iniziativa. E non è escluso che, se tutto andrà bene, i prezzi possano essere anche rialzati. Per risparmiare, bisognerà dunque affrettarsi.

 

L'area archeologica del Teatro Romano di Fiesole

L’area archeologica del Teatro Romano di Fiesole

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare