Operazione strade sicure: l’Esercito pattuglia le città italiane

Parà della Folgore pattugliano la zona intorno al Duomo di Firenze

Parà della Folgore pattugliano la zona intorno al Duomo di Firenze

FIRENZE – Due parà della Folgore, in servizio di controllo del territorio nell’ambito dell’operazione Strade sicure, hanno bloccato e fatto arrestare due spacciatori di droga sorpresi nei pressi di piazza del Duomo a Firenze. È successo nel pomeriggio di ieri 31 marzo. I due militari dell’Esercito, in forza al 183° Reggimento paracadutisti Nembo di Pistoia, hanno notato in mezzo alla folla di turisti che si assiepavano tra Battistero e Cattedrale di Santa Maria del Fiore due magrebini che si muovevano con atteggiamento sospetto.

Fermati per l’identificazione e fatto intervenire un equipaggio della Volante della Polizia, i due – un tunisino e un marocchino, regolari in Italia – sono stati trovati in possesso di dosi di cocaina e hashish non per uso personale. Sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Quello di Firenze è uno dei numerosi interventi portati a termine ieri con successo dai militari dell’Esercito, che operano a fianco delle forze dell’ordine nell’operazione «Strade sicure» a presidio dei principali «obiettivi sensibili» nelle varie città italiane. Soprattutto in questi ultimi mesi, quando l’allarme antiterrorismo è ai massimi livelli di attenzione.

In particolare – si legge in una nota dello Stato Maggiore dell’Esercito – «a Milano intorno alle 12 una pattuglia dell’Esercito in servizio congiunto con la Polizia di Stato, nei pressi della Stazione Centrale, ha fermato un individuo di nazionalità italiana che stava arrecando disturbo ai viaggiatori. A seguito dei successivi accertamenti, l’uomo (con precedenti penali) è stato denunciato a piede libero per violazione degli obblighi di dimora»-.

Controlli anche ai valichi di frontiera. «Sul Versante occidentale al Traforo del Monte Bianco una pattuglia dell’Esercito, è intervenuta ieri pomeriggio, in servizio congiunto con la Polizia di Stato, fermando un cittadino rumeno. A seguito dei controlli, l’individuo è risultato avere a carico un ordine di carcerazione, in quanto evaso dagli arresti domiciliari. L’uomo è stato pertanto tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Aosta». Altra operazione nei pressi di Ventimiglia. Nella tarda serata di ieri una pattuglia dell’Esercito ha fermato, nei pressi di Ponte San Luigi un’autovettura proveniente dalla Francia con alla guida un uomo di nazionalità francese, sprovvisto di patente. A bordo vi erano anche 4 extracomunitari privi di documenti. Al termine dei controlli effettuati dalla Polizia di Stato, l’uomo che era alla guida è stato arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, mentre i 4 extracomunitari sono stati condotti presso il Commissariato di Ventimiglia per i successivi adempimenti di legge. Sempre a Ventimiglia questa notte verso l’una, i militari dell’Esercito, hanno fermato, nei pressi di Ponte San Ludovico, un taxi proveniente dalla Francia con alla guida un uomo di nazionalità francese che trasportava 3 extracomunitari sprovvisti di documenti. Al termine dei controlli effettuati dalla Polizia di Stato, l’autista del taxi è stato arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, mentre i 3 extracomunitari sono stati condotti presso il Commissariato di Ventimiglia per i successivi adempimenti di legge.

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare