Ritrovata in buone condizioni Gioia, la donna dispersa a Panzano in Chianti

Sono intervenuti i Vigili del Fuoco

Alle ricerche di Gioia hanno partecipato Vigili del Fuoco, Carabinieri e volontari

 

GREVE IN CHIANTI (Fi) – È stata ritrovata dal padre Gioia G., la donna di 33 anni che non aveva dato più notizie di sé dal tardo pomeriggio di ieri domenica 3 aprile a Panzano, una frazione del comune di Greve in Chianti. Le sue condizioni sono giudicate buone, tranne uno stato confusionale e una situazione di ipotermia, per aver passato la notte all’aperto in campagna.

Il ritrovamento della donna è avvenuto stamani 4 aprile alle prime luci dell’alba. Il padre era alla sua ricerca con un gruppo di amici. L’ha incontrata a non molta distanza (meno di un chilometro) da casa dove con tutta probabilità la donna stava facendo ritorno. Erano state decine le persone che l’avevano cercata per tutta la notte: Vigili del Fuoco, Carabinieri, volontari avevano battuto la zona al buio senza riuscire a individuarla. La paura è che si fosse sentita male in un luogo impervio, senza avere la possibilità di chiedere aiuto.

Non è escluso che la donna, che soffre di disturbi depressivi, si fosse nascosta quando sentiva arrivare qualcuno. Poi stamani alle prime luci dell’alba, tutta infreddolita e confusa, ha ripreso a camminare finché non ha sentito la voce rassicurante del padre, che l’ha abbracciata e soprattutto tranquillizzata. Pochi minuti dopo è arrivata un’ambulanza del 118 e il medico di famiglia, per accertarsi delle sue condizioni di salute. Ora Gioia ha solo bisogno di tranquillità e di dimenticare in fretta la notte passata in mezzo alla campagna.

 

ARTICOLO PRECEDENTE :

 

Si cerca nel Chianti donna dispersa di 33 anni

 

 

Tags:

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare