Prostituzione, in Francia 1500 euro di multa ai clienti

Per combattere la prostituzione la Francia si multano i clienti

Per combattere la prostituzione la Francia si multano i clienti

PARIGI – I clienti delle prostitute in Francia saranno sanzionati con una multa di 1500 euro. Abolito il reato di adescamento. Lo ha deciso oggi 6 aprile l’Assemblea Nazionale, la Camera dei deputati francese, approvando in via definitiva la legge contro la prostituzione, dopo un lungo percorso parlamentare iniziato nel 2013. A 70 anni dalla chiusura oltralpe delle case chiuse avvenuta nel 1946.

Cinque i punti fondamentali della legge, che riguarda un ‘esercito’ di prostitute stimato – secondo «Le Figaro» – tra le 30mila e le 40mila ‘operatrici’. Almeno stando alle cifre ufficiali.

  1. CLIENTE – L’acquisto dell’atto sessuale sarà punito con una multa di 1500 euro, aumentati a 3750 euro in caso di recidiva
  2. ADESCAMENTO – Viene abolito il reato di adescamento, in modo che – secondo i fautori della nuova legge – le prostitute vengano considerate «vittime e non più delinquenti». Finora poteva essere considerato reato solo sostare sul marciapiede in attesa di clienti
  3. AIUTO – Viene istituito un diritto alla protezione e all’assistenza, in favore delle persone vittime della prostituzione
  4. PERMESSO DI SOGGIORNO – La legge stabilisce la possibilità della concessione di un permesso di soggiorno di almeno 6 mesi, in favore delle prostitute di nazionalità straniera che seguano un «percorso di uscita dalla prostituzione»
  5. TERRITORIO – Verranno create strutture a livello locale incaricate di organizzare e coordinare l’assistenza a favore delle vittime della prostituzione e della tratta di esseri umani

L’approvazione della legge è avvenuta a maggioranza, dopo che i gruppi parlamentari avevano lasciato libertà di voto ai deputati. In favore si sono schierati Socialisti e Fronte della sinistra, contrari, con motivazioni diverse, i repubblicani e i gruppi ecologista e dei radicali di sinistra.

Non mancano già perplessità sulla nuova legge. Le prime, sempre secondo Le Figaro, arrivano dai sindacati di polizia che si mostrano molto scettici sull’efficacia della legge a combattere la rete di malavita che c’è dietro alla prostituzione. Come pure, secondo associazioni di medici, aumenterà il rischio sanitario per le prostitute costrette sempre più a nascondersi per continuare a lavorare. Contrario anche lo Strass, il «sindacato del lavoro sessuale» che già annuncia manifestazioni di protesta.

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Commenti (1)

  • Avatar

    Franco

    |

    fatta la legge, trovato il modo per eluderla! Sarà difficile estirpare il mestiere più vecchio del mondo, tanto più oggi che c’è dietro la malavita organizzata!
    In bocca al lupo ai francesi….

    Reply

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare