Tre rapine in mezz’ora, arrestata a Firenze

Carabinieri

I carabinieri del Radiomobile di Firenze hanno bloccato la rapinatrice 

FIRENZE – Paura per una rapinatrice seriale a Firenze nella zona tra piazza Beccaria e Lungarno del Tempio. È successo pomeriggio di sabato 16 aprile, tra le 17 e le 17, 30 circa, a causa di una donna fiorentina che nel giro di poco tempo aveva commesso tre rapine, di cui una tentata.

L’allarme alla centrale operativa del 112 dei Carabinieri è scattato quando una pattuglia è stata mandata d’urgenza presso i giardini di Lungarno del Tempio, dove una ragazza era stata appena rapinata, mentre si trovava per una passeggiata con un bambino in carrozzina, il cuginetto di appena un anno.

Ha raccontato di essere stata avvicinata da una donna che, con la scusa di salutarla, prima ha cominciato a parlarle poi improvvisamente l’ha minacciata di consegnarle il denaro che aveva, altrimenti avrebbe fatto del male a lei e al bambino con un coltello che diceva di avere in tasca.

Alla ragazza vittima, terrorizzata, non è restato che consegnare all’altra i 20 euro che aveva nel portafoglio. La rapinatrice si è quindi allontanata rapidamente verso via Orcagna. I carabinieri, avuta la descrizione, hanno diramato subito una nota di ricerca nella zona.

Non era finita. Dopo poco è arrivata la segnalazione che altre due rapine, una delle quali tentata, erano state fatte a poca distanza: tra via Arnolfo e via Giotto. La descrizione della rapinatrice è la stessa. Le vittime sempre donne. La modalità identica. A una di queste è stato strappato di mano il portafoglio, mentre un’altra è stata avvicinata mentre stava mettendo il ticket del parcheggio sul cruscotto dell’auto: appena si è resa conto di avere davanti una rapinatrice, la vittima coraggiosamente si è messa a urlare attirando l’attenzione di alcuni passanti, tanto che la rapinatrice è scappata.

La ricerca, con l’intervento di altre pattuglie dei Carabinieri, si è concentra in quella zona, fino a quando la presunta rapinatrice è stata intercettata da una gazzella del Nucleo Radiomobile. Alla vista dei carabinieri, quest’ultima ha cominciato a correre verso piazza Beccaria, finché non è stata bloccata in via Arnolfo all’angolo con via Cimabue, non senza un tentativo di resistenza da parte della donna.

È stata arrestata, in flagranza di reato, con l’accusa di rapina continuata e resistenza a pubblico ufficiale. La 35enne fiorentina è già nota alle Forze dell’Ordine per reati della specie. Si tratterebbe di una tossicodipendente, quasi sicuramente in crisi di astinenza. Ora si trova presso la casa circondariale di Sollicciano, a disposizione della magistratura fiorentina.

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare