Pisa, il mare restituisce cadavere di un uomo (foto)

I Vigili del Fuoco di Pisa hanno recuperato il cadavere

I Vigili del Fuoco di Pisa hanno recuperato il cadavere

PISA – Il cadavere di un uomo è stato trovato sulla spiaggia di San Rossore (Pisa). È successo oggi domenica 8 maggio, poco dopo le 13 nella zona chiamata il Gombo, all’interno dell’area protetta del parco di san Rossore. L’allarme al 115 dei Vigili del Fuoco è stato dato da un pescatore che lo ha notato a una decina di metri dalla battigia, la fascia di terra dove le onde si infrangono sulla spiaggia.

Il suo corpo, privo di indumenti, era ormai in avanzato stato di decomposizione, impigliato in mezzo ad alcuni tronchi portati dalla mareggiata in quel tratto di costa deserta.

Sul posto Polizia di Stato e personale della Capitaneria di Porto da Livorno e Marina di Pisa, perché in un primo momento sembrava che il cadavere fosse in mare. Il recupero della salma è stata effettuata dagli specialisti del Soccorso acquatico dei Vigili del Fuoco di Pisa, che a bordo di un’imbarcazione l’hanno trasportata a terra presso la Base nautica estiva dei pompieri alla foce dell’Arno a Marina di Pisa. Da lì il cadavere è stata portato all’Istituto di medicina legale di Pisa.

Secondo quanto si è appreso, il corpo non avrebbe segni particolari, né ferite evidenti e potrebbe essere rimasto in mare almeno un mese. Impossibile al momento stabilire l’età e l’etnia. Solo attraverso l’autopsia si cercherà ora di risalire alla sua identità e stabilire con certezza cause del decesso e tempo trascorso dalla sua morte.

L'arrivo della salma alla base nautica dei Vigili del Fuoco a Bocca d'Arno

L’arrivo della salma alla base nautica dei Vigili del Fuoco a Bocca d’Arno

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare