Firenze, la Polizia celebra 164 anni: «Esserci sempre»

Una volante della Polizia di Stato in piazza San Firenze

Una volante in piazza San Firenze

FIRENZE – «Esserci sempre». È il motto della Polizia di Stato «oggi attuale come mai, per significare il costante legame con la città di Firenze. Un’interazione tra cittadini e forze dell’ordine, che ci vede quotidianamente impegnati a ridurre il gap tra sicurezza reale e percezione di sicurezza percepita dalla gente». Lo ha detto il neo questore di Firenze Alberto Intini alla celebrazione dei 164 anni della Polizia, che si è svolta – come in tutte le altre città d’Italia – giovedì 26 maggio nell’ex sede del Tribunale in piazza San Firenze, nella Sala della Musica (un tempo aula di giustizia) messa a disposizione dal Comune. Encomi e lodi sono state consegnate a poliziotti che si sono particolarmente distinti nell’attività di servizio.

Il questore Intini è a Firenze solo dal 13 aprile, poco più di un mese. Tutti i positivi risultati del 2015 – ha sottolineato – sono «merito del mio predecessore Raffaele Micillo che desidero ringraziare insieme a tutta la squadra della polizia fiorentina». Un segnale importante arriva anche dal numero di chiamate al 113 aumentate in un anno da 182 mila a 192 mila, quasi 530 al giorno.

Diminuiscono i reati del 7,2%, in particolare furti e rapine, rispettivamente del -9,7% e del -21,1%. Per quanto riguarda l’azione di contrasto e prevenzione, è stato riscontrato un aumento degli arresti del 11,6%, mentre le persone controllate passano da 179.212 nel 2014 a 228.418 nel 2015 (+27,5%).

All’inizio della cerimonia – alla quale sono intervenuti tra gli altri il Prefetto di Firenze Alessio Giuffrida, il sindaco Dario Nardella, il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani e le massime autorità civili e militari di Firenze – è stata data lettura dei messaggi del Capo dello Stato, del ministro dell’Interno e del neo capo della Polizia Franco Gabrielli. Presenti tra gli altri i soci della sezione fiorentina dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato.

La giornata commemorativa fiorentina del 164° anniversario della Polizia di Stato si era aperta in Questura con la deposizione di una corona d’alloro alla lapide dei Caduti nella Polizia. Successivamente la sala multimediale della questura è stata intestata alla giovane agente Anna Maria Mazzillo, deceduta per causa di servizio nel giugno 1995 a Firenze.

I NOMI DEI POLIZIOTTI PREMIATI

ENCOMI

  • Commissario Capo Nicola Nisco
  • Vice Sovrintendente Angelo Timperanza
  • Assistente Capo Raffaele Raimondi
  • Sostituto Commissario Erminia Del Prete
  • Sovrintendente Capo Gianluca Nicolò
  • Assistente Capo Ivan Ufficiali
  • Vice Questore Aggiunto Stefania Pierazzi
  • Ispettore Superiore Roberto Varallo
  • Assistente Capo Francesco Corbo
  • Assistente Capo Luigi Lolli
  • Assistente Capo Giuseppe Zampino
  • Assistente Capo Andrea De Luca

LODI

  • Ispettore Capo Arnaldo Attili
  • Assistente Capo Patrizia Generali
  • Assistente Capo Paolo Tilli
  • Assistente Capo Giulio Sordini
  • Ispettore Superiore Carlo Scali
  • Ispettore Capo Massimo Calabresi

 

Il questore Alberto Intini

Il questore Alberto Intini

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare