Carabinieri: intitolata a Felice Maritano la nuova Scuola Marescialli di Firenze

La facciata della nuova Scuola Marescialli a Castello

La facciata della nuova Scuola Marescialli a Castello

FIRENZE – Verrà intitolata al maresciallo maggiore Felice Maritano la nuova Scuola Marescialli dei Carabinieri di Firenze ormai prossima all’inaugurazione ufficiale che, salvo imprevisti, dovrebbe avvenire entro la fine di Settembre 2016.

La conferma del nome della nuova caserma è una grande insegna, apparsa nei giorni scorsi (intorno al 20 maggio) sulla facciata dell’edificio centrale del grande complesso di viale XI Agosto a Castello, nell’immediata periferia di Firenze Nord, di cui si sta ultimando l’allestimento per i corsi degli allievi che inizieranno a settembre. Ben visibile a distanza, l’insegna reca le parole: «Caserma Mar. Magg. MOVM Felice Maritano».

Come tradizione le Forze Armate dedicano le proprie caserme alla memoria di militari, il cui eroico comportamento sia un esempio per i cittadini e per tutti gli uomini e donne in divisa. È il caso del maresciallo maggiore dei Carabinieri Felice Maritano, Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria. Questa la spiegazione della sigla M.O.V.M., che appare sulla facciata della Caserma di Castello accanto al suo nome.

La sua storia non è tolta da una pagina di guerra risorgimentale o mondiale, come avvenuto in molti casi, ma dalla silenziosa e quotidiana operatività al servizio della gente negli anni Settanta. Felice Maritano fu per oltre 10 anni comandante della Stazione dei Carabinieri di Genova Rivarolo. Prossimo alla pensione chiese e ottenne di far parte, dal maggio 1974, di un nuovo Nucleo Speciale Antiterrorismo costituito dal generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. Partecipò alle indagini che portarono alla cattura di Renato Curcio e di Alberto Franceschini, due leader storici delle brigate rosse. Dopo il loro arresto Maritano trovò traccia di un covo brigatista «attivo» (ma sul momento disabitato) nella frazione di Robbiano di Mediglia alla periferia est di Milano. Il 15 ottobre 1974 si presentarono alla spicciolata tre brigatisti: due furono arrestati, il terzo (Roberto Ognibene) tentò invano di fuggire nella notte sparando a morte contro il maresciallo Maritano che rispose al fuoco ferendolo. Ai funerali, che si svolsero a Genova Rivarolo, intervenne il presidente della Repubblica Sandro Pertini. All’uscita del feretro dalla chiesa suonarono tutte le sirene del porto di Genova in segno di vicinanza.

Ecco la motivazione della Medaglia d’Oro al Valor Militare, concessa alla memoria del maresciallo maggiore Felice Maritano nell’aprile 1975: «Già più volte decorato al valor militare e dieci volte solennemente encomiato per brillanti e rischiose operazioni di polizia giudiziaria, chiamato -su sua reiterata richiesta – a far parte di un nucleo speciale di Polizia Giudiziaria per la lotta contro il terrorismo, si distingueva – per intelligente capacità professionale e per coraggiosa dedizione al dovere – in una serie di azioni che conducevano fra l’altro a disarticolare una organizzazione eversiva, da tempo costituitasi per colpire e sovvertire le istituzioni dello Stato, ed a catturarne taluni pericolosi esponenti. Da ultimo, offertosi volontario per capeggiare rischioso appiattamento notturno presso una base operativa della banda armata, riusciva ad intercettare uno dei banditi, che affrontava con determinazione e cosciente sprezzo del pericolo, anteponendo la propria persona a quella dei dipendenti. Benché colpito gravemente al petto dal fuoco del malvivente, persisteva nella sua decisa reazione, sino a ferire l’aggressore e -ormai morente – ad incitare i suoi uomini a catturarlo. Decedeva poco dopo, immolando in difesa della legge la sua esistenza e lasciando ai posteri un fulgido esempio di elette virtù militari e di esaltante dedizione al dovere». Piemonte, Emilia, Lombardia e Robbiano di Mediglia (Milano), 27 maggio -15 ottobre 1974

 

La nuova Caserma Maritano dei Carabinieri ospiterà la nuova Scuola Marescialli

L’edificio centrale del nuovo complesso della Scuola Marescialli

 

LEGGI ANCHE : articolo del 21 aprile 2016

Carabinieri, pronta a Firenze la nuova Scuola Marescialli. Inaugurazione a settembre 2016

 

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare