Opera di Firenze: presentato il cartellone 2016-2017

L'Opera di Firenze

L’Opera di Firenze

FIRENZE – Opera di Firenze con qualche novità, diverse rarità, magari in prima esecuzione moderna dopo secolare abbandono, repertorio più popolare: c’è un po’ di tutto nel cartellone 2016-2017, presentato ieri 6 giugno insieme al programma dell’80° Maggio Musicale Fiorentino e a quello della stagione estiva 2017 nel cortile di Palazzo Pitti.

Si comincia martedì 27 settembre con la «Semiramide» di Rossini con Jessica Pratt. L’allestimento è di Luca Ronconi ripreso da Marina Bianchi e comprende 12 titoli di opere, anche se più d’una sarà in forma di concerto. Ci sarà un piccolo festival di Belcanto, che inizia con «Rosmonda d’Inghilterra» di Donizetti, rappresentata alla Pergola nel 1834, a Livorno nel 1845 e poi mai più, in Italia.

Fra i titoli di repertorio, «La Bohème» (dal 17 al 27 novembre), la ripresa del «Nabucco» con la regia di Muscato (20-27 dicembre), «Il flauto magico» di Mozart (23-29 marzo), il meno comune «Faust» di Gounod diretto da Valčuha. Tra le rarità ecco «Le cinesi» di Manuel del Pópulo Vicente García (1775-1832), alla prima rappresentazione in Italia, poi «Vento della sera, o l’orribile banchetto» di Jacques Offenbach, la «Didone abbandonata» di Leonardo Vinci (1690-1730), alla sua prima rappresentazione in tempi moderni, tutte al Teatro Goldoni.

Tra i concerti, spiccano il recital di Lang Lang (11 marzo), molto popolare, e il «Requiem» di Verdi diretto da Myung-whun Chung (4-5 marzo). Dopo 36 anni torna il Balletto di Amburgo.

Le novità non finiscono. Il Maggio fa musicare dal vivo all’orchestra la trilogia «Il signore degli anelli» (al Mandela Forum) e tenta una «Sinfonia pop» con Mika il 30 e il 31 dicembre (il 31 con cena di gala).

L’80° Maggio Musicale Fiorentino, inaugurato da un concerto diretto da Zubin Mehta lunedì 24 aprile 2017, include l’«Idomeneo» di Mozart con Michael Schade e Carmela Remigio, il «Don Carlo» di Verdi nella versione in 4 atti, diretto da Mehta e l’«Histoire du soldat» di Stravinskij, diretta da Chauhan con la regia di Talevi, e svariati concerti; il festival durerà solo 32 giorni, con due concerti extra-festival in giugno, uno diretto da Mehta e uno coi Berliner diretti da Dudamel.

La stagione estiva 2017 nel cortile di Palazzo Pitti è fatta di soli titoli popolari: «La Cenerentola» e «Il barbiere di Siviglia» di Rossini, «La traviata» di Verdi, «L’elisir d’amore» di Donizetti, oltre a tre opere di Puccini in settembre all’ Opera di Firenze («Butterfly», «Tosca» e «Bohème»).

Scarica qui i programmi completi di tutte le rappresentazioni

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare