Ricerca oncologica: arrivano 2 milioni sul territorio fiorentino

Il vice presidente di Ente Cassa di Risparmio di Firenze Pier Luigi Rossi Ferrini illustra il nuovo bando per la ricerca oncologica

Il vice presidente di Ente Cassa di Risparmio di Firenze Pier Luigi Rossi Ferrini illustra il nuovo bando per la ricerca oncologica

FIRENZE – Due milioni di euro per la ricerca oncologica nel territorio metropolitano fiorentino. È lo stanziamento previsto per un programma di collaborazione triennale tra l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro e l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze (che lo finanziano con un milione di euro ciascuno) di cui fa parte il bando congiunto che è stato presentato oggi 15 giugno 2016. Presenti, tra gli altri, il Vice Presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze Pierluigi Rossi Ferrini e il Direttore Generale AIRC Niccolò Contucci.

Il bando è l’ultima azione di una collaborazione cominciata all’inizio dell’anno e che ha già visto la pubblicazione dei bandi tradizionali AIRC, Investigator Grant (IG), My First AIRC Grant (MFAG) e Start Up 2016, per i quali saranno resi noti entro il prossimo novembre i titolari dei progetti meritevoli di finanziamento, selezionati attraverso il rigoroso metodo di Peer Review di AIRC. I progetti selezionati, qualora siano presentati da ricercatori e organismi di ricerca che hanno sede o operano nei territori di riferimento dell’Ente, saranno cofinanziati in parti uguali dall’Ente e da AIRC.

Vi è poi un bando congiunto, attualmente aperto e in scadenza il 14 luglio 2016, che è fortemente innovativo e destinato al potenziamento delle strutture oncologiche di Firenze, Empoli e Prato. L’obiettivo è migliorare i laboratori e le strutture della ricerca oncologica del territorio metropolitano che avranno la possibilità di dotarsi di apparecchiature di avanguardia capaci di far fare un salto di qualità alle performances della ricerca e del personale ad essa deputato.

I progetti vincitori saranno, anche in questo caso, cofinanziati in misura paritetica da AIRC e da Ente Cassa. Un gruppo di officers AIRC sarà nominato di comune accordo con l’incarico di gestire gli esiti dell’istruttoria sulle domande e predisporre una proposta di graduatoria di contributi, in base alle valutazioni espresse dai revisori, da sottoporre al Consiglio Direttivo di AIRC e al CDA dell’Ente che andranno a deliberare i finanziamenti ai progetti più meritevoli.

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare