La Finanza compie 242 anni. Militari premiati da Mattarella (Video)

La Bandiera della Guardia di Finanza ha ricevuto una nuova medaglia d'oro pèer i 200 anni del Servizio Navale

La Bandiera della Guardia di Finanza ha ricevuto una nuova medaglia d’oro per i 200 anni del Servizio Navale

ROMA – «Orgogliosi di appartenere ad un corpo militare dalla storia plurisecolare, che ha sempre operato al servizio e nell’interesse pubblico, del cittadino e delle imprese». Così il neo comandante generale della Guardia di Finanza, Giorgio Toschi, si rivolto al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, (qui il messaggio inviato alle Fiamme Gialle) intervenuto oggi 21 giugno a Roma al 242° anniversario della fondazione del Corpo.

In questa frase Toschi ha ribadito tre concetti base per le Fiamme Gialle: militarità, tradizione, professionalità. Punti fermi e irrinunciabili per chi veste la divisa del finanziere, nella «convinta volontà di agire in sinergia, in un proficuo e fecondo sforzo comune» con «le consorelle forze di polizia». In altre parole: andiamo avanti ma rispettando le reciproche e specifiche competenze. Ci sarà poi un motivo – pensa nel frattempo qualcuno – perché il motto del Corpo è «Nec recisa recedit», neanche spezzata retrocede. Leggi qui il testo integrale del discorso del Comandante Generale

Pier Carlo Padoan, ministro dell’Economia e delle Finanze, da parte sua ha portato il saluto e l’apprezzamento del governo sottolineando che «la Guardia di Finanza è riuscita a realizzare importanti progressi perché ha saputo trasformarsi» di fronte ai rapidi cambiamenti di chi opera nell’illegalità economica: dalla corruzione, all’economia sommersa, alla criminalità economica che utilizzano sempre più «sofisticati strumenti giuridici e tecnologici». Poi un «messaggio» indiretto anche al ministro dell’Interno Angelino Alfano, presente anche lui alla cerimonia, circa la necessità – ai fini della protezione del sistema finanziario – «che la Guardia di Finanza possa lavorare in crescente sinergia con il Ministero dell’Economia». Come dire: di accorpamenti e smembramenti per ora non parliamone. Leggi qui il testo integrale del discorso del Ministro Padoan.

Il presidente Mattarella e il generale Toschi

Il presidente Mattarella e il generale Toschi

Momento solenne della cerimonia è stata la consegna della medaglia d’oro al valore della Guardia di Finanza alla Bandiera del Corpo, in occasione del 200° anniversario del Servizio Navale (ora Aero Navale) delle Fiamme Gialle. Le imbarcazioni furono impiegate per la prima volta a partire dal 1816 nella vigilanza costiera del Regno Sabaudo. La componente navale della Finanza è oggi schierata lungo le coste del Paese ed impiega oltre 4.500 militari con 320 unità navali, 14 velivoli ad ala fissa e 78 elicotteri.

Questi i finanzieri premiati dal Presidente della Repubblica per atti di coraggio e altruismo:

  • Appuntato Scelto Giancarlo Rosas, Medaglia d’Oro al Valor Civile alla memoria, che il 26 luglio 2014 a Muravera (Ca) perdeva tragicamente la vita per salvare il proprio figlio trascinato via dalla forte corrente in mare ed in procinto di annegare. Ha ritirato la medaglia la vedova Deborah accompagnata dai suoi due bambini.
  • Maresciallo Capo Mare Francesco Frese, Medaglia d’Argento al Valor Civile. Il 30 settembre 2012 a Capoterra (Ca), libero dal servizio, interveniva durante una rapina a mano armata e, nonostante fatto oggetto di un colpo d’arma da fuoco, riusciva a trarre in arresto uno dei rapinatori
  • Brigadiere Diego Iacono, Medaglia d’Argento al Valor Civile. L’11 novembre 2015 a Palermo accorreva in uno stabile in fiamme aiutando gli occupanti a portarsi al sicuro. Poi rientrava nell’edificio per salvare un bambino rimasto intrappolato in una stanza invasa dal fumo e dalle fiamme.

 

Encomi solenni sono inoltre stati consegnati a:

  • Colonnello Giuseppe Cavallaro, Maresciallo aiutante Mario Cotugno, Appuntato scelto Andrea Salvati per indagini anti evasione fiscale che hanno portato alla scoperta di 729 soggetti sconosciuti al fisco, alla segnalazione per recupero a tassazione di 600 milioni di euro e la denuncia di 400 soggetti per reati fiscali (Roma marzo 2014-Aprile 2015)
  • Capitano Eliana Minoia, Luogotenente Pietro Di Giovanni, Maresciallo ordinario Alfonso Scialdone per indagini di polizia economico-finanziaria che hanno portato alla denuncia di 428 soggetti operanti nella gestione rifiuti, con evasioni contributive e fiscali per 103 milioni di euro e danni all’Erario per oltre 100 milioni. Caserta Napoli Marzo 2013-Maggio 2015
  • Maggiore Peppino Abbruzzese, Maresciallo Aiutante Carmelo Scollica, Appuntato scelto Giuseppe Gagliostri per attività contro la criminalità organizzata in Calabria, conclusa con l’arresto di 11 persone e il sequestro di beni per oltre 210 milioni di euro. Reggio Calabria Gennaio 2013-Marzo 2015

STORIA : Qui la storia della Guardia di Finanza

VIDEO DEL PRESIDENTE MATTARELLA ALLA FESTA DELLA FINANZA

 

FOTOGALLERY

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare