Arezzo, muore ragazzo di 12 anni in un bosco del Casentino

Sono intervenuti i Vigili del Fuoco

Sono intervenuti i Vigili del Fuoco 

PRATOVECCHIO-STIA (Ar) – Un ragazzo di 12 anni, Giacomo Brancadoro di Milano, è morto sepolto da una catasta di legno nei boschi del Casentino in provincia di Arezzo. La disgrazia è successa mercoledì 22 giugno intorno alle 14 nel comune di Pratovecchio-Stia mentre un gruppo di ragazzi stava scendendo con un accompagnatore lungo un sentiero. Quattro di loro sono saliti per gioco su una catasta di legna che non ha retto al loro peso ed è crollata travolgendoli.

Tra i primi ad arrivare sul posto sono stati i Vigili del Fuoco di Arezzo con due squadre e personale Saf (Speleo Alpino Fluviale) di Arezzo, che hanno provveduto ad estrarre da sotto la legna il ragazzo di 12 anni, consegnandolo ai sanitari del 118. Ogni tentativo di rianimazione è però purtroppo risultato inutile, in quanto il dodicenne sarebbe rimasto colpito alla testa dal legname cadutogli addosso e non dandogli via di scampo.

Il gruppo, con 14 adolescenti (di 12 e 13 anni) e due accompagnatori, era arrivato la sera precedente al rifugio de La Calla in Casentino. Erano in Toscana da tre giorni con l’Associazione Trekking di Novate Milanese. All’alba uno di loro ha avuto un malessere e uno degli accompagnatori lo ha dovuto portare all’ospedale di Bibbiena per un controllo. Per questo motivo mercoledì 22 l’accompagnatore rimasto con gli altri ragazzi ha deciso di scendere a valle percorrendo un sentiero, considerato facile, nella Valle dell’Oia. Durante l’escursione quattro del gruppo, tra cui Giacomo, sono rimasti attratti da una catasta di legno, che non ha retto al loro peso rovesciandosi.

La procura della Repubblica di Arezzo, informata da quanto successo dai carabinieri della stazione di Pratovecchio-Stia e della compagnia di Bibbiena, dopo aver autorizzato la rimozione della salma del dodicenne, ha aperto un fascicolo, al momento senza indagati. Il sindaco di Pratovecchio-Stia, Niccolò Caleri, ha espresso il suo dolore e la vicinanza alla famiglia di Giacomo e a tutto il gruppo raggiunto dai genitori partiti subito dalla Lombardia.

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare