Londra, Theresa May pronta a diventare primo ministro inglese

Theresa May

Theresa May

LONDRA – Una donna sarà il nuovo primo ministro britannico? Sembra di sì, dopo il via libera a Theresa May, attuale ministro dell’interno del governo del conservatore David Cameron, che ha annunciato (ma non ancora presentato) le sue dimissioni dopo la sconfitta al referendum «Brexit» del 23 giugno, che ha sancito l’uscita della Gran Bretagna dalla Ue.

Nella successione a Cameron alla guida dei conservatori c’erano due ipotesi: Theresa May, 59 anni e Andrea Leadsom, la 53enne sottosegretario all’energia. È di oggi la notizia che quest’ultima si è ritirata, perché non ritiene aver sufficiente appoggio in Parlamento e ha offerto il suo sostegno alla May.

Il presidente del comitato 1922, che gestisce l’elezione interna del leader Tory, ha confermato che Theresa May resta candidata unica alla guida del partito – e quindi anche del governo britannico – dopo il ritiro di Andrea Leadsom. Ha aggiunto tuttavia che il dossier passa nella giornata di oggi 11 luglio alla direzione del partito, che deciderà sulla sua nomina a leader. Solo dopo, l’attuale ministro dell’Interno potrà ricevere dalla regina Elisabetta II l’incarico di primo ministro in sostituzione di David Cameron.

I tempi – a questo punto – potrebbero essere anche molto rapidi, tanto che l’ingresso di Theresa May al numero 10 di Downing Street può essere anche imminente.

Dopo Margaret Thatcher, che guidò il governo dal 1979 al 1990, la May sarebbe così la seconda donna primo ministro britannico, entrambe provenienti dal partito Conservatore. Durante la campagna elettorale per il Brexit, ufficialmente non si era schierata (come Cameron) per la permanenza della Gran Bretagna nell’Ue ma neppure apertamente per la sua uscita, come invece hanno votato circa il 60% dei elettori conservatori. Tra le sue prime affermazioni c’è quella «Brexit significa Brexit», con questo dando assicurazioni ai suoi sostenitori circa la prossima uscita del suo paese dall’Europa.

Chi è Theresa May: SCHEDA

Anche nel partito laburista all’opposizione si fa avanti la leadership di una donna. È Angela Eagle ministro ombra alle Attività Produttive. Ha 55 anni ed è deputata da 24. Eagle è espressione dei deputati ribelli che intendono rovesciare l’attuale segretario Jeremy Corbyn, il quale tuttavia ha già fatto sapere di voler raccogliere la sfida. Eagle sostiene di voler «salvare il Labour» e di voler dare al partito una leadership in grado di competere per la guida del governo.

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare