Alta Velocità a Firenze: in forse la nuova stazione Foster

La «talpa» che dovrebbe realizzare il sotto attraversamento Alta Velocità di Firenze

La «talpa» che dovrebbe realizzare il sotto attraversamento Alta Velocità di Firenze

FIRENZE – Dopo 21 anni si ripensa l’attraversamento di Firenze da parte delle linee ferroviarie dell’Alta Velocità. Questo mentre da tempo Bologna ha già aperto una stazione sotterranea per la Tav. Ora si è deciso (la parola è ancora largamente ottimistica) di fare un tunnel per la Tav a Firenze, ma «a impatto ridotto». In altre parole: più corto. Non basta: la stazione di Santa Maria Novella manterrà un ruolo centrale sia per i treni regionali che per l’Alta velocità. Per la realizzazione della stazione sotterranea, nella zona di via Circondaria, progettata dall’architetto Norman Foster dedicata ai treni ad Alta velocità «è stata positivamente valutata l’opportunità di procedere a una rivalutazione tecnica del progetto».

Tutto questo in sintesi è quanto emerge dall’incontro avvenuto oggi 21 luglio a Roma, nella sede di Ferrovie tra governo, società, Comune di Firenze e Regione Toscana. Il tavolo, come spiega una nota diffusa dalle Ferrovie, diverrà ora permanente e si riunirà di nuovo entro settembre 2016, due mesi indicati come «tempo necessario per elaborare un maggior dettaglio della revisione progettuale, comprensivo di tempi e analisi di fattibilità».

Quello di stamani «è stato un incontro importante ma interlocutorio: è stato confermato il sottoattraversamento della città, accanto alla centralità della stazione di S.M.Novella e accanto, al contempo, a una valorizzazione delle altre stazioni cittadine». Parole del viceministro alle infrastrutture Riccardo Nencini , al termine del confronto oggi a Roma a cui hanno preso parte anche il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti, l’ad di Fs Renato Mazzoncini, il governatore toscano Enrico Rossi e il sindaco di Firenze Dario Nardella. Quest’ultimo, a fine riunione, ha detto: «È andata bene». «Per noi al momento il progetto resta quello che è già stato approvato. Si è discusso su un’ipotesi diversa che però conferma sia il sotto attraversamento che la separazione dei flussi tra i treni dell’alta velocità e i treni regionali» ha precisato il governatore Rossi.

Qui il comunicato congiunto di Governo, Ferrovie, Regione Toscana e Comune di Firenze.

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare