Maremma bruciata, una domenica di fuoco a Grosseto

Brucia la costa vicino ad Ansedonia (foto da Twitter di S.Cosimi)

Brucia la costa vicino ad Ansedonia (foto da Twitter di S.Cosimi)

GROSSETO – Ancora incendi in Maremma, dove presunti piromani e vento forte di tramontana hanno stretto un’alleanza inossidabile. Oggi domenica 7 agosto quattro incendi, quasi in contemporanea, si sono sviluppati nella zona a sud di Grosseto. Solo poche ore prima era terminato il maxi rogo di ieri 6 agosto che aveva distrutto tre ettari di pineta a Principina Mare.

Un tempo accanto alla parola Maremma, nel linguaggio popolare si aggiungeva, per scherzo o ironia, un aggettivo tipicamente «colorito». Dire oggi «Maremma bruciata» è purtroppo la cronaca oggettiva del picco di incendi che in questa estate 2016 si sta verificando nella provincia di Grosseto.

La catena di incendi di oggi 7 agosto è cominciata verso le 11 dalle zone di Murella, nel comune di Manciano dove sono andati a fuoco boschi e vegetazione. Poco prima delle 12, fiamme anche alla Parrina, località nel comune di Orbetello. Roghi anche ad Ansedonia e Priorato (Orbetello), Fagnina (Magliano), Trasubbie (Scansano). Allarme anche Pescia Fiorentina, una frazione del comune di Capalbio. Dalle 12,30 alle 16,30 è rimasta bloccata a causa degli incendi anche la ferrovia Grosseto-Roma, tra Orbetello e Capalbio.

Sul posto sono intervenuti, con il coordinamento della Prefettura di Grosseto, oltre 50 Vigili del Fuoco arrivati dal capoluogo maremmano ma anche da Firenze, Pisa, Siena, Prato. Una ventina di loro sono stati richiamati in servizio nonostante fossero in turno di libero. Impiegati anche elicotteri della Regione Toscana, l’elicottero Drago 53 dei Vigili del Fuoco di Arezzo, un Canadair della Protezione Civile, automezzi antincendio dell’Aeronautica Militare. Operativi anche personale del Corpo Forestale, Polizia municipale, Carabinieri, Polizia di Stato, Croce rossa italiana, Misericordia. Volontari antincendio della racchetta e di altre associazioni.

Domenica di incendi anche in altre parti della Toscana. I più impegnativi sono stati all’Isola d’Elba. Poco dopo le 9,30 fiamme sul monte Calamita, nel comune di Capoliveri. Dopo un’ora un altro rogo nel comune di Marciana, vicino ad abitazioni che per fortuna non sono rimaste coinvolte. Sono andati distrutti oltre 15 ettari di vegetazione. Fuoco anche in Versilia, nella pineta di Viareggio e a Pietrasanta. Nel pomeriggio incendi in provincia di Pisa a Riparbella, Cascina, Ponsacco.

 

Incendio alla Parrina (Orbetello) - Foto da Twitter Paolo Bergamaschi

Incendio alla Parrina (Orbetello) – Foto da Twitter Paolo Bergamaschi

AGGIORNAMENTO 8 ago 2016

Due nuovi principi d’incendio si sono avuti lunedì 8 agosto a Principina Mare. Colpita ancora una volta la pineta, non lontano dal vivaio andato distrutto nel maxi rogo di sabato 6 agosto. I due incendi, verificatisi nella mattinata, sono stati spenti dai Vigili del Fuoco. Intanto la Procura della Repubblica di Grosseto ha aperto un’inchiesta sulla serie di incendi, presumibilmente di origine dolosa, che sta devastando molte zone della provincia in questa estate 2016.

 

LEGGI ANCHE :

6 ago 2016

Brucia la Maremma, maxi incendio a Principina Mare

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare