Cannes vieta il burkini in spiaggia alle donne musulmane

Donne musulmane fanno il bagno in burkini

Donne musulmane fanno il bagno in burkini

CANNES (Francia) – Vietato l’uso del burkini sulle spiagge di Cannes. L’uso del costume da bagno «integrale» che copre interamente il corpo e i capelli delle donne musulmane non sarà consentito sulla riviera della città francese.

La decisione è del sindaco David Lisnard (Les Républicains, il partito dell’ex presidente Nicolas Sarkozy ora in corsa per le primarie 2017) che con un’ordinanza ha disposto che «l’accesso alle spiagge e il bagno sono vietati a chiunque non abbia un abbigliamento corretto, rispettoso dei buoni costumi e della laicità nonché delle regole d’igiene e di sicurezza dei luoghi di pubblico dominio marittimo». I contravventori sarà applicata una multa da 38 euro.

Una donna musulmana in burkini sulla spiaggia

Una donna musulmana in burkini sulla spiaggia (da Wikipedia)

La motivazione? «Una tenuta da spiaggia – si legge nell’ordinanza – che manifesti in modo ostentatorio un’appartenenza religiosa, mentre la Francia e i luoghi di culto religioso sono attualmentre il bersaglio di attacchi terroristici, è di sua natura destinata a creare rischi per l’ordine pubblico (raggruppamenti, scontri) che è necessario prevenire».

Come riporta il quotidiano parigino Le Monde, il sindaco Lisnard ha commentato lapidariamente: «Non ho tempo né voglia di polemizzare. Ho preso questa decisione, tra tante altre, per garantire la sicurezza nella mia città, in un momento di stato d’urgenza. Non si vietano il velo, il kippah, le croci. Il divieto è semplicemente per un’uniforme che è il simbolo dell’estremismo islamista. Noi viviamo in uno spazio pubblico comune e ci sono regole da rispettare».

«Non si tratta di vietare di portare segni religiosi sulla spiaggia» ha poi aggiunto all’Agenzia France Presse Thierry Migoule, direttore generale dei servizi della città di Cannes, che è distante da Nizza appena 30 chilometri. Quelli che sono vietati sono le ostentazioni «che fanno riferimento a movimenti terroristici che ci fanno la guerra». Migoule – riferisce Le Figaro – ha comunque precisato che da quando esiste l’ordinanza non è stato osservato nessun burkini sulle spiagge di Cannes.

Casi analoghi si erano avuti a anche a Ginevra, dove nello scorso mese di luglio 2016 alcune donne musulmane erano state escluse da piscine pubbliche perché indossavano il burkini. Ufficialmente per le autorità svizzere il motivo era la sicurezza, ma con tutta probabilità anche per motivi di igiene.

 

AGGIORNAMENTO 15 ago 2016

Burkini vietato anche sulle spiagge di Sisco, una località della Corsica del nord a circa 20 km da Bastia. Secondo Le Figaro, il sindaco del comune corso ha preso la decisione dopo una furiosa rissa scoppiata la sera di sabato 13 agosto tra alcuni giovani e un gruppo di magrebini con cinque feriti. Secondo alcuni testimoni gli scontri erano avvenuti dopo che alcuni turisti avevano fotografato alcune donne musulmane che facevano il bagno con il burkini.

 

ARTICOLO SUCCESSIVO :

17 ago 2016

Burkini, condannato in Francia e assolto in Italia

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare