Scoperto un pianeta «gemello» della Terra a poca distanza dal Sole

Si cerca di studiare la presenza di acqua su Proxima 2

Si cerca di studiare la presenza di acqua su Proxima 2

LONDRA – C’è un pianeta nel cosmo che potrebbe essere il «gemello» della Terra. Si tratta di Proxima B, che orbita intorno alla stella Proxima Centauri, la più vicina al nostro Sole e al sistema solare. È distante dalla Terra «appena» 4,3 anni luce, una cosa come circa 40.000 miliardi di chilometri, una distanza «minima» per l’universo.

Secondo un gruppo di astronomi coordinati dalla Queen Mary University di Londra, che ha pubblicato uno studio su Nature.com, Proxima 2 si troverebbe a una distanza dalla sua stella compatibile con la presenza di acqua in superficie. Tutto questo vorrebbe dire che ci potrebbero essere anche forme di vita. Questo il prossimo passaggio dello studio degli scienziati.

Il gemello della Terra ha una massa di poco superiore a quella del nostro pianeta, ma al momento se ne ignorano le dimensioni. È vicinissima alla sua stella (7 milioni di km) tanto da impiegare appena 11 giorni per un’orbita. Ma Proxima Centauro è più piccola e più debole del Sole e pertanto non è ancora provato che la superficie di Proxima 2 abbia la temperatura ottimale per la presenza di forme di vita.

Un primo indizio della presenza del gemello della Terra ‘Proxima b’ era già stato individuato nel 2013, ma la conferma è arrivata solo dopo l’intensa campagna di osservazioni ‘Pale Red Dot’ (Piccolo punto rosso), condotta nei primi mesi del 2016 puntando su Proxima Centauri lo spettrografo Harps (High Accuracy Radial velocity Planet Searcher) montato sul telescopio da 3,6 metri dello European Southern Observatory (Eso) in Cile. Lo stesso strumento è stato installato anche nel Telescopio Nazionale Galileo, nelle Canarie, per osservare il cielo dell’emisfero Nord.

Ulteriori conferme – si dice nel mondo scientifico – potranno arrivare solo con una nuova generazione di telescopi spaziali. A quel punto Proxima 2 potrebbe diventare una delle mète più probabili di futuri viaggi interstellari.

 

 

Tags:

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare