Firenze, l’ex Scuola Marescialli diventa museo ma i Carabinieri restano

Il portico del Chiostro Grande di Santa Maria Novella sarà riaperto al pubblico

Il portico del Chiostro Grande di Santa Maria Novella sarà riaperto al pubblico

FIRENZE – Una nuova stazione dei Carabinieri aperta 24 ore su 24, allargamento al pubblico dell’area monumentale di Santa Maria Novella (utile anche per eventi e convegni), nuovi spazi destinati alla promozione della cultura scientifica per i quali è annunciato un bando pubblico. Questa in sintesi la decisione del Comune sulla destinazione dell’area dell’ex Caserma Mameli in piazza della Stazione a Firenze, sede fino al luglio scorso 2016  della Scuola Marescialli dei Carabinieri, ora trasferita a Castello nella nuova caserma Maritano. Quest’ultima si inaugura ufficialmente sabato prossimo 24 settembre, con la presenza annunciata del presidente del Consiglio Matteo Renzi e del ministro della Difesa Roberta Pinotti.

A illustrare i dettagli e i tempi dell’operazione «Caserma Mameli» è stato lo stesso sindaco di Firenze Dario Nardella, in una conferenza stampa oggi 21 settembre. Il sindaco ha parlato proprio nel Chiostro Grande di Santa Maria Novella, il più vasto di Firenze e finora compreso nell’area dell’ex Scuola Marescialli. Entro fine anno tornerà definitivamente nell’area monumentale aperta al pubblico, in quello che viene chiamato «Il grande museo di Santa Maria Novella».

Nardella durante la conferenza stampa

Nardella durante la conferenza stampa

TEMPI – Entro il 15 dicembre, ha detto Nardella, verrà completato il trasferimento della parte monumentale dalla disponibilità dei Carabinieri a quella del Comune. Il trecentesco Chiostro Grande di Santa Maria Novella diventerà come una grande piazza, «ma senza mercatini» ha precisato subito il sindaco. Già da Natale, attraverso l’ufficio Grandi Eventi del Comune, sarà possibile chiedere di utilizzare l’area (compreso il medievale dormitorio/refettorio del convento) per organizzare cerimonie, congressi, eventi. «Sarà la quarta area monumentale di Firenze a disposizione, nel rispetto dei regolamenti e dei costi, per attività anche di natura privata: le altre sono già Palazzo Vecchio, il palazzo di piazza San Firenze e il Palagio di Parte Guelfa».

POLO SCIENTIFICO – Da giovedì 22 settembre viene pubblicato un bando per l’utilizzo della cosiddetta «Area del Monastero Nuovo», la parte meno storica della caserma Mameli di circa 16 mila mq. che si affaccia su via della Scala. Il bando – della durata di 120 giorni – è rivolto a Enti, Fondazioni e privati perché possano presentare progetti di fattibilità per la realizzazione di un polo per la promozione della cultura scientifica e tecnologica. Significativo il nome del bando: «Call for ideas». Che tradotto non proprio letteralmente significa «Chi ha idee si faccia avanti».

SANTA MARIA NOVELLA DAY – Domenica 9 ottobre l’intera struttura monumentale della ex Scuola Marescialli sarà aperta gratuitamente a cittadini e turisti per poter ammirare le bellezze artistiche di un luogo esclusivo, tra cui la Cappella dei Papi con affreschi del Pontormo. Sabato 22 ottobre si svolgerà nel Chiostro Grande una «maratona della cultura» occasione di ascolto dei cittadini che potranno esprimersi sulla futura destinazione del luogo. Visite gratuite saranno inoltre organizzate – ha annunciato Nardella – anche nel periodo 15 dicembre-15 gennaio.

I CARABINIERI RESTANO – Una nuova stazione dei Carabinieri, un posto fisso di polizia alle dipendenze del Comando Provinciale di Firenze, verrà aperta in alcuni locali del piano terreno dell’edificio, quelli finora utilizzati dal Reparto Comando della Scuola Marescialli. «Il generale Del Sette, comandante generale dell’Arma, mi ha informato – ha detto il sindaco Nardella – che sarà a disposizione del pubblico 24 ore su 24». L’ingresso sarà da piazza della Stazione, con un’insegna luminosa ben visibile in un luogo dove, solo di viaggiatori che usano il treno, transitano oltre 36 milioni di persone all’anno. «Non è escluso – ha aggiunto Nardella rispondendo alla domanda di un giornalista – che l’apertura di una nuova stazione dell’Arma comporti la chiusura di un’altra, ma questo dipenderà dalle decisioni del Comando Generale». Circola con insistenza il nome della Stazione Carabinieri Uffizi (in via de’ Castellani) tra quelle destinate a una possibile chiusura, ma ancora manca la conferma ufficiale e soprattutto i tempi relativi. Il presidio dell’Arma nella zona Uffizi-piazza Signoria è comunque assicurato, oltre che dalle pattuglie di militari a piedi e su automezzi, anche dalla presenza di «Stazioni mobili» su speciali e attrezzati furgoni, abilitate anche alla ricezione di denunce.

 

Il progetto complessivo dell'ex Scuola Marescialli in piazza Stazione a Firenze

Il progetto complessivo dell’ex Scuola Marescialli in piazza Stazione a Firenze

 

Vuoi saperne di più?

Scarica qui tutto il progetto del Comune di Firenze per «Il Grande Museo di Santa Maria Novella»

 

TI POTREBBERO INTERESSARE :

28 lug 2016

Carabinieri, il futuro dell’ex Scuola Marescialli di Firenze

 

21 apr 2016

Carabinieri, pronta a Firenze la nuova Scuola Marescialli. Inaugurazione a settembre 2016

 

 

Tags: , ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare