Accademia Navale, tante emozioni al giuramento allievi 2016 (Video-Foto)

Il giuramento degli Allievi dell'Accademia Navale

Il giuramento degli Allievi dell’Accademia Navale 2016

LIVORNO – Tante emozioni nel piazzale allievi dell’Accademia Navale di Livorno per il giuramento dei «cadetti» del 1° anno. È successo oggi 3 dicembre davanti a centinaia di familiari giunti da ogni parte d’Italia, per non perdere uno dei primi importanti momenti di vita militare di 118 giovani che, poco più che diciottenni, hanno visto nel mare e nella professione marinaio il proprio futuro.

Con loro hanno giurato anche 71 allievi del 16° corso a ferma prefissata e 4 del 15° corso piloti di complemento. In tutto 193 giovanissimi allievi che hanno gridato un «lo giuro», arrivato sicuramente fino a bordo della Fregata Bergamini alla fonda nelle acque davanti all’Accademia. Un «lo giuro» ascoltato in diretta streaming anche dagli equipaggi delle unità della Marina Militare, impegnate in operazioni in Italia e all’estero o in sosta nei porti.

Un’emozione che ogni volta si rinnova anche per chi non presta direttamente il giuramento. Dai colleghi più anziani di accademia, agli ufficiali che ricordano con immutata nostalgia quel momento tanto importante. Dal neo Guardiamarina all’Ammiraglio, in servizio o in congedo, ognuno dei quali pensa dentro di sé al «suo» Corso e agli anni trascorsi, tra sacrifici e soddisfazioni, all’interno dell’Accademia Navale. Momento altrettanto suggestivo la salita di circa 50 Nocchieri di Nave Vespucci sulle vele del brigantino intitolato a Alfredo Cappellini, la cui alberatura che da sempre fa parte della suggestiva cornice dell’Accademia e viene utilizzato per i primi addestramenti degli allievi alla vita marinaresca.

GIURAMENTO

«Giuro di essere fedele alla Repubblica Italiana, di osservarne la Costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina e onore tutti i doveri del mio stato, per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni. Lo giurate voi?». Questa la formula letta dal contrammiraglio comandante dell’Accademia Pier Paolo Ribuffo, rivolto ai suoi allievi, dopo un indirizzo di saluto indirizzato anche alle famiglie. «Siamo riconoscenti – ha detto tra l’altro Ribuffo – ai padri, alle madri, ai familiari per l’inestimabile patrimonio morale che hanno trasmesso agli allievi che oggi essi affidano alla Marina».

Per il governo (assente il premier Renzi, annunciato alla vigilia) c’era il ministro della Difesa Roberta Pinotti, accolta dal capo di Stato Maggiore della Difesa Claudio Graziano e da quello della Marina ammiraglio di squadra Valter Girardelli. Presenti anche i vertici delle altre tre forze armate, fatto non frequente in cerimonie presso le accademie militari. Per l’Esercito c’era il capo di Stato Maggiore Danilo Errico, per l’Aeronautica il capo di Stato Maggiore Enzo Vecciarelli, per i Carabinieri il Comandante Generale Tullio Del Sette. Un vertice interforze della Difesa a tutti gli effetti.

AUDIO INTERVENTO MINISTRO PINOTTI
AUDIO INTERVENTO GENERALE GRAZIANO
AUDIO INTERVENTO AMMIRAGLIO GIRARDELLI
AUDIO INTERVENTO CONTRAMMIRAGLIO RIBUFFO

SCIABOLA D’ONORE

Momento significativo della cerimonia è stata la consegna della «sciabola d’onore» al giovane Guardiamarina Marzio Pratellesi, 22 anni di Firenze. È il più alto riconoscimento per un allievo dei Corsi di Stato Maggiore, che per tre anni consecutivi di Accademia abbia ottenuto contemporaneamente la qualifica di capo corso (il suo si chiama Adamastor 2014-2016), la media più alta per studio e attitudine militare e professionale. Nel 2016 si è laureato (con il massimo dei voti e lode, naturalmente) in Scienze marittime e della navigazione. A Febbraio 2017 è previsto il suo primo imbarco e (a 23 anni) la sua prima responsabilità operativa a bordo di una nave.

Dalla fondazione dell’Accademia nel 1881 sono state assegnate solo 35 sciabole d’onore. La prima fu nel 1885 all’allievo Paolo Marzolo. L’ultima, prima di quella di oggi, è stata data nel 1992 all’allora allievo Antonio Galiuto, attuale Capitano di vascello e comandante di Nave Garibaldi, una delle più importanti unità della Marina. Ma non mancano nomi come l’ex ministro della Difesa ammiraglio Giampaolo Di Paola (1966) e l’attuale capo di Stato Maggiore ammiraglio Valter Girardelli (1978). È stato proprio quest’ultimo a consegnare la sciabola d’onore al giovanissimo «collega», per niente emozionato, davanti agli applausi di tutto il piazzale Allievi. «La Marina è in buone mani per il nostro futuro» commenterà a margine della cerimonia lo stesso ammiraglio.

L'ammiraglio Girardelli consegna la sciabola d'onore al guardiamarina Pratellesi

L’ammiraglio Girardelli consegna la sciabola d’onore al guardiamarina Pratellesi (Foto Marina Militare)

DEFILAMENTO

Al termine della cerimonia, come tradizione, si è svolto il «defilamento» della Brigata Allievi lungo il viale di accesso all’Accademia Navale, al comando del capitano di vascello Gianguido Manganaro. Precedute dalla Fanfara e dalla Bandiera dell’Accademia (alfiere l’Aspirante Guardiamarina Andrea Iachini), sono passate in rassegna la Compagnia del 1° e 2° anno dei Corsi applicativi, ruoli speciali e nomina diretta comandata dal capitano di corvetta Alessandro Ballestra.

A seguire la compagnia allievi della 3ª classe (Corso Mizar) guidata dal capitano di corvetta Roberto Ruggiero e la compagnia allievi della 2ª classe (Corso Ateires) al comando del capitano di fregata Francesco Marzi. Sono seguite due compagnie degli allievi del 1° anno (il nome del Corso, come tradizione, lo decideranno loro stessi durante la campagna estiva 2017) guidate dal capitano di corvetta Michele Franceschino. Ha chiuso il defilamento la compagnia Allievi ufficiali in ferma prefissata e piloti di complemento guidata dal tenente di vascello Tommaso Varaldo.

 

VIDEO GIURAMENTO E SFILATA

 

ALLIEVI PREMIATI

Questi i nomi degli allievi che hanno ricevuto un riconoscimento dalle Marine Estere:

  • Premio Marina Ecuador: GM Nunzio Moschetto
  • Premio Marina Argentina: GM Fabio Monforte
  • Premio Marina Cile: GM Federica Maurantonio
  • Premio Marina Perù: AGM (CP) Dennis Scarpina
  • Premio Marina Uruguay: AGM (SAN) Michele Puccini
  • Premio Marina Turchia: AGM (CP) Luca Nunziante
  • Premio Marina Messico: Allievo 2ª classe (SM) Francesco Rossiello
  • Premio Marina Brasile: Allievo 2ª classe (GN) Nathan Bigi
  • Premio Marina Grecia: Allievo 2ª classe (AN) Emanuele D’Ilario

NAVE VESPUCCI A DOMENICA IN

Appuntamento con la Marina Militare su Rai1 il 4 dicembre alle 17 circa. Durante la trasmissione in diretta «Domenica in» con Pippo Baudo, si parlerà della festa di Santa Barbara, patrona della Marina e delle attività della forza armata. Parteciperà una rappresentanza dell’equipaggio della Nave scuola Amerigo Vespucci con il suo comandante, il capitano di vascello Angelo Patruno.

 

FOTOGALLERY

 

FOTO CERIMONIA

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

FOTO REPARTI SCHIERATI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare

Accademia Navale, tante emozioni al giuramento allievi 2016 (Video-Foto)

Il giuramento degli Allievi dell'Accademia Navale

Il giuramento degli Allievi dell’Accademia Navale 2016

LIVORNO – Tante emozioni nel piazzale allievi dell’Accademia Navale di Livorno per il giuramento dei «cadetti» del 1° anno. È successo oggi 3 dicembre davanti a centinaia di familiari giunti da ogni parte d’Italia, per non perdere uno dei primi importanti momenti di vita militare di 118 giovani che, poco più che diciottenni, hanno visto nel mare e nella professione marinaio il proprio futuro.

Con loro hanno giurato anche 71 allievi del 16° corso a ferma prefissata e 4 del 15° corso piloti di complemento. In tutto 193 giovanissimi allievi che hanno gridato un «lo giuro», arrivato sicuramente fino a bordo della Fregata Bergamini alla fonda nelle acque davanti all’Accademia. Un «lo giuro» ascoltato in diretta streaming anche dagli equipaggi delle unità della Marina Militare, impegnate in operazioni in Italia e all’estero o in sosta nei porti.

Un’emozione che ogni volta si rinnova anche per chi non presta direttamente il giuramento. Dai colleghi più anziani di accademia, agli ufficiali che ricordano con immutata nostalgia quel momento tanto importante. Dal neo Guardiamarina all’Ammiraglio, in servizio o in congedo, ognuno dei quali pensa dentro di sé al «suo» Corso e agli anni trascorsi, tra sacrifici e soddisfazioni, all’interno dell’Accademia Navale. Momento altrettanto suggestivo la salita di circa 50 Nocchieri di Nave Vespucci sulle vele del brigantino intitolato a Alfredo Cappellini, la cui alberatura che da sempre fa parte della suggestiva cornice dell’Accademia e viene utilizzato per i primi addestramenti degli allievi alla vita marinaresca.

GIURAMENTO

«Giuro di essere fedele alla Repubblica Italiana, di osservarne la Costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina e onore tutti i doveri del mio stato, per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni. Lo giurate voi?». Questa la formula letta dal contrammiraglio comandante dell’Accademia Pier Paolo Ribuffo, rivolto ai suoi allievi, dopo un indirizzo di saluto indirizzato anche alle famiglie. «Siamo riconoscenti – ha detto tra l’altro Ribuffo – ai padri, alle madri, ai familiari per l’inestimabile patrimonio morale che hanno trasmesso agli allievi che oggi essi affidano alla Marina».

Per il governo (assente il premier Renzi, annunciato alla vigilia) c’era il ministro della Difesa Roberta Pinotti, accolta dal capo di Stato Maggiore della Difesa Claudio Graziano e da quello della Marina ammiraglio di squadra Valter Girardelli. Presenti anche i vertici delle altre tre forze armate, fatto non frequente in cerimonie presso le accademie militari. Per l’Esercito c’era il capo di Stato Maggiore Danilo Errico, per l’Aeronautica il capo di Stato Maggiore Enzo Vecciarelli, per i Carabinieri il Comandante Generale Tullio Del Sette. Un vertice interforze della Difesa a tutti gli effetti.

AUDIO INTERVENTO MINISTRO PINOTTI
AUDIO INTERVENTO GENERALE GRAZIANO
AUDIO INTERVENTO AMMIRAGLIO GIRARDELLI
AUDIO INTERVENTO CONTRAMMIRAGLIO RIBUFFO

SCIABOLA D’ONORE

Momento significativo della cerimonia è stata la consegna della «sciabola d’onore» al giovane Guardiamarina Marzio Pratellesi, 22 anni di Firenze. È il più alto riconoscimento per un allievo dei Corsi di Stato Maggiore, che per tre anni consecutivi di Accademia abbia ottenuto contemporaneamente la qualifica di capo corso (il suo si chiama Adamastor 2014-2016), la media più alta per studio e attitudine militare e professionale. Nel 2016 si è laureato (con il massimo dei voti e lode, naturalmente) in Scienze marittime e della navigazione. A Febbraio 2017 è previsto il suo primo imbarco e (a 23 anni) la sua prima responsabilità operativa a bordo di una nave.

Dalla fondazione dell’Accademia nel 1881 sono state assegnate solo 35 sciabole d’onore. La prima fu nel 1885 all’allievo Paolo Marzolo. L’ultima, prima di quella di oggi, è stata data nel 1992 all’allora allievo Antonio Galiuto, attuale Capitano di vascello e comandante di Nave Garibaldi, una delle più importanti unità della Marina. Ma non mancano nomi come l’ex ministro della Difesa ammiraglio Giampaolo Di Paola (1966) e l’attuale capo di Stato Maggiore ammiraglio Valter Girardelli (1978). È stato proprio quest’ultimo a consegnare la sciabola d’onore al giovanissimo «collega», per niente emozionato, davanti agli applausi di tutto il piazzale Allievi. «La Marina è in buone mani per il nostro futuro» commenterà a margine della cerimonia lo stesso ammiraglio.

L'ammiraglio Girardelli consegna la sciabola d'onore al guardiamarina Pratellesi

L’ammiraglio Girardelli consegna la sciabola d’onore al guardiamarina Pratellesi (Foto Marina Militare)

DEFILAMENTO

Al termine della cerimonia, come tradizione, si è svolto il «defilamento» della Brigata Allievi lungo il viale di accesso all’Accademia Navale, al comando del capitano di vascello Gianguido Manganaro. Precedute dalla Fanfara e dalla Bandiera dell’Accademia (alfiere l’Aspirante Guardiamarina Andrea Iachini), sono passate in rassegna la Compagnia del 1° e 2° anno dei Corsi applicativi, ruoli speciali e nomina diretta comandata dal capitano di corvetta Alessandro Ballestra.

A seguire la compagnia allievi della 3ª classe (Corso Mizar) guidata dal capitano di corvetta Roberto Ruggiero e la compagnia allievi della 2ª classe (Corso Ateires) al comando del capitano di fregata Francesco Marzi. Sono seguite due compagnie degli allievi del 1° anno (il nome del Corso, come tradizione, lo decideranno loro stessi durante la campagna estiva 2017) guidate dal capitano di corvetta Michele Franceschino. Ha chiuso il defilamento la compagnia Allievi ufficiali in ferma prefissata e piloti di complemento guidata dal tenente di vascello Tommaso Varaldo.

 

VIDEO GIURAMENTO E SFILATA

 

ALLIEVI PREMIATI

Questi i nomi degli allievi che hanno ricevuto un riconoscimento dalle Marine Estere:

  • Premio Marina Ecuador: GM Nunzio Moschetto
  • Premio Marina Argentina: GM Fabio Monforte
  • Premio Marina Cile: GM Federica Maurantonio
  • Premio Marina Perù: AGM (CP) Dennis Scarpina
  • Premio Marina Uruguay: AGM (SAN) Michele Puccini
  • Premio Marina Turchia: AGM (CP) Luca Nunziante
  • Premio Marina Messico: Allievo 2ª classe (SM) Francesco Rossiello
  • Premio Marina Brasile: Allievo 2ª classe (GN) Nathan Bigi
  • Premio Marina Grecia: Allievo 2ª classe (AN) Emanuele D’Ilario

NAVE VESPUCCI A DOMENICA IN

Appuntamento con la Marina Militare su Rai1 il 4 dicembre alle 17 circa. Durante la trasmissione in diretta «Domenica in» con Pippo Baudo, si parlerà della festa di Santa Barbara, patrona della Marina e delle attività della forza armata. Parteciperà una rappresentanza dell’equipaggio della Nave scuola Amerigo Vespucci con il suo comandante, il capitano di vascello Angelo Patruno.

 

FOTOGALLERY

 

FOTO CERIMONIA

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

FOTO REPARTI SCHIERATI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare