Firenze, in mostra agli Uffizi i tesori recuperati dai Carabinieri dell’arte

La Banda dei Carabinieri nel piazzale degli Uffizi

La Banda dei Carabinieri nel piazzale degli Uffizi per l’inaugurazione della mostra «Tutela tricolore»

FIRENZE – Un nuova area degli Uffizi dedicata alle mostre temporanee è stato aperto nell’aula magliabechiana, sotto l’omonima biblioteca. Dal 20 dicembre al 14 febbraio 2017 ospita una mostra di particolare rilevanza. Si chiama «Tutela tricolore» ed è dedicata all’attività di recupero di tesori d’arte da parte dei Carabinieri del Comando tutela del patrimonio culturale.

All’inaugurazione, nel pomeriggio di lunedì 19, è intervenuto tra gli altri il generale Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma. Suggestiva cornice all’evento un’esibizione musicale della Banda dei Carabinieri e della Fanfara della Scuola Marescialli, che hanno eseguito numerosi brani in piazza della Signoria davanti alla Loggia dei Lanzi.

La mostra non ha un ingresso autonomo e fa parte della visita all’interno della Galleria. Si sviluppa in otto sezioni che evidenziano i crimini contro il patrimonio culturale del nostro paese. Da quelli di guerra a quelli terroristici, dai furti con scopo di lucro agli scavi clandestini con conseguenti esportazioni illecite. Un’attività quest’ultima – si legge in una nota – «legata alle organizzazioni criminali di stampo mafioso e in passato assecondata perfino da istituzioni straniere troppo spesso indifferenti alla provenienza illecita di quanto acquistavano».

La meritoria opera dei «Carabinieri dell’arte» è stata sottolineata dal generale Del Sette nel suo intervento, che ha definito i circa 300 militari che operano a livello nazionale in questa specialità «veri e propri custodi dell’identità culturale del nostro paese». Un’opera attenta e silenziosa svolta quotidianamente dagli uomini e dalle donne del Comando tutela del patrimonio culturale. «Una preparazione e una professionalità che in molti all’estero ci invidiano, soprattutto negli Stati Uniti» ha aggiunto il sindaco di Firenze Dario Nardella nel suo saluto, unitamente a quello del direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike D. Schmidt.

Nella serata prima nel loggiato degli Uffizi e quindi in piazza della Signoria sono echeggiate le note della Banda dell’Arma dei Carabinieri, diretta dal colonnello maestro Massimo Martinelli alla quale si è unita la Fanfara della Scuola Marescialli di Firenze che in precedenza aveva sfilato per le vie del centro cittadino, diretta dal maresciallo maestro Ennio Robbio.

 

PHOTOGALLERY

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare