A Firenze il ticket in ospedale ora si paga anche con smartphone e tablet

L'App Careggi Smart Hospital

L’App Careggi Smart Hospital

FIRENZE – È più facile a Firenze pagare il ticket ospedaliero. Basta un clic sul proprio smartphone o tablet mentre si è seduti in attesa del proprio turno per una prestazione sanitaria. È la novità presentata oggi 26 gennaio dall’Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi a Firenze, che ha ampliato le funzioni dell’App «Careggi Smart Hospital», dove è già possibile accedere con facilità e sicurezza ai propri dati sanitari.

COME SI PAGA

Un clic per pagare il ticket

Un clic per pagare il ticket

Due i nuovi pulsanti che compaiono sulla videata: #TicketAmico e #CareggiSPID. Il primo in particolare indirizza in una sottorubrica dove – a mezzo carta di credito o di debito – è possibile pagare il prezzo della prestazione che si sta per ottenere. Basta inquadrare nel lettore ottico che appare sullo schermo il codice a barre che c’è sulla prenotazione e … fare clic. Verrà applicata una commissione (richiesta dalle società emittenti le carte di credito/debito), che – è stato precisato oggi nella conferenza stampa presso l’Aouc Careggi – varia da 50 centesimi per i ticket da 10 euro a 2,2 euro per i ticket da 100 euro. Niente più code dunque davanti ai «totem» presenti nei vari padiglioni dell’ospedale. È il primo caso del genere in Italia di pagamento del ticket sanitario in completa mobilità.

#CareggiSPID è invece l’accesso al Sistema Pubblico di Identità Digitale, che consente di usufruire di tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone. Si tratta di un sistema di autenticazione sicuro che garantisce la tutela dei dati personali senza dover ricorrere a decine di password diverse per ogni amministrazione pubblica cui ci si rivolge.

I VANTAGGI DELL’APP

Nel corso della conferenza stampa di oggi 26 gennaio, alla quale erano presenti tra gli altri l’assessore regionale al Diritto alla salute Stefania Saccardi e il direttore generale di Careggi Monica Calamai, sono stati comunicati alcuni dati significativi dell’utilizzo dell’App «Careggi Smart Hospital». Nella sola settimana dal 16 al 22 gennaio scorso – si legge in una nota – sono stati 572 i referti “ritirati” online, comodamente da casa o dal lavoro, senza recarsi ad uno sportello ed in totale mobilità e sicurezza, così suddivisi: 325 referti di laboratorio, 127 referti di radiologia e 120 piani terapeutici TAO e NAO per la gestione dei farmaci anticoagulanti.

Sono stati oltre 29.000 gli utenti che hanno utilizzato il servizio di prenotazione #PrelievoAmico per accedere alla Piastra dei Servizi per fare le analisi del sangue. Sono necessari solo pochi “click” sul sito web dell’Azienda o pochi “tap” sull’App di Careggi per prenotare online, comodamente da casa, il giorno e l’ora per il proprio prelievo del sangue e accedere al servizio senza attesa.

Sono già circa 2000 al mese i piani terapeutici gestiti digitalmente con il servizio #AnticoagulanteAmico, per il supporto ai pazienti in terapia anticoagulante, con una curva di apprendimento rapidissima. Il servizio è avviato nell’Aprile 2016 dedicato prevalentemente a una popolazione prevalentemente anziana, età media pazienti in cura 73,6 anni.

 

 

Tags: , ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare