Marine Le Pen 2017: «L’Unione europea ascolti la Francia o sarà Frexit»

Marine Le Pen apre la campagna elettorale del Front National alle presidenziali francesi 2017

Marine Le Pen apre la campagna elettorale del Front National alle presidenziali francesi 2017

LIONE – «Restituire alla Francia la sua sovranità nazionale, verso un’Europa di nazioni indipendenti, al servizio dei popoli». È questo il primo punto del programma di Marine Le Pen, leader del Front National, in vista delle elezioni presidenziali il cui primo turno è fissato per domenica 23 aprile 2017. È il partito della destra francese che secondo gli attuali sondaggi dovrebbe partecipare al ballottaggio finale del 7 maggio. Di fatto è il principale avversario da battere per il centro destra e per la sinistra. Due schieramenti che ancora stentano, reciprocamente, ad avere un candidato unitario.

Domenica 5 febbraio si sono tenute le Assise Presidenziali del Front National a Lione. Marine Le Pen ha parlato davanti a circa 3000 persone all’interno del (piccolo in questo caso) Palais des Congres e a oltre 2000 rimaste fuori. Significativo anche il motto scelto per la campagna elettorale e costantemente visibile : «Au nom du peuple» (in nome del popolo). Come dire: non siamo la destra di élite, siamo la destra di popolo. Scontenti della sinistra, eccoci qua.

RITROVARE SOVRANITÀ

«Ritrovare la nostra libertà e la matrice del nostro destino – precisa il programma della Le Pen – restituendo al popolo francese la sua sovranità monetaria, legislativa, territoriale, economica. Per questo sarà tenuto un negoziato con i nostri partners europei, seguito da un referendum sulla nostra appartenenza all’Unione Europea. L’obiettivo è arrivare a un progetto europeo rispettoso dell’indipendenza della Francia, delle diverse sovranità nazionali, che serva gli interessi dei popoli». In altre parole: siamo pronti alla Frexit e alla reintroduzione di una moneta nazionale.

IL VENTO È GIRATO

Uno dei passaggi più applauditi è stato quando Le Pen, citando Victor Hugo, ha detto: «Nous n’avons pas encore fini d’être Français!», non abbiamo ancora finito di essere Francesi. Aggiungendo poi significativamente: «Stati Uniti, Austria, Regno Unito, Italia: il vento della storia è girato» con questo riferendosi non solo alla elezione di Trump e alla Brexit. Ma anche con tutta probabilità alla vittoria del No al referendum costituzionale in Italia del 4 dicembre. Nonché alla destra che in Austria ha sfiorato la vittoria alle recenti elezioni presidenziali.

Anche sulla Costituzione francese il Front National ha un progetto di referendum che, tra l’altro, ha come obiettivo la diminuzione del numero dei deputati da 577 a 300 e quello dei senatori da 348 a 200. Un Parlamento quasi dimezzato.

SICUREZZA E DIFESA NAZIONALE

Pugno di ferro e tolleranza zero in tema di sicurezza ed in particolare contro la minaccia terroristica islamica. «Ristabilire le frontiere nazionali e uscire dall’area Schengen» (articolo 24 del programma), tutto questo per mettere la parola fine all’immigrazione incontrollata. E in tema difesa militare, Marine Le Pen non lo manda a dire: «Lasciare il comando militare integrato della Nato, perché la Francia non sia coinvolta in guerre che non siano le sue» (articolo 118 del programma).

Qui il programma elettorale completo di Marine Le Pen per le elezioni presidenziali francesi del Maggio 2017.

LA STORIA RITORNA

Più di un secolo fa, nel luglio 1907, fu siglata la Triplice Intesa tra Gran Bretagna, Francia e Russia. Oggi, dopo 110 anni esatti, una «Quadruplice intesa» (tra gli Usa di Trump, la Russia di Putin, il Regno Unito della Brexit e la Francia con l’eventuale vittoria del Front National) è un’ipotesi all’orizzonte tutt’altro da scartare. Con l’Italia magari costretta ad un nuovo «asse» di sudditanza, almeno economica, con Berlino. Tanto per cambiare.

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

30 gen 2017

Francia, primarie di sinistra: vince Hamon, candidato che serve alla destra

 

 

 

 

 

Tags: , ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare