Da Firenze una finestra musicale sulla Lituania (Video-Foto)

L'orchestra della Scuola Paolo Uccello durante il concerto

L’orchestra della Scuola Paolo Uccello durante il concerto “Finestra sulla Lituania”

FIRENZE – Una finestra musicale sulla Lituania aperta da giovanissimi orchestrali che frequentano la scuola media e quindi «spalancata» da tre artisti lituani. È la carta vincente del concerto che si è tenuto venerdì 17 febbraio a Firenze presso l’Auditorium del Cto dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi. Un luogo da oltre 600 posti, istituzionalmente dedicato ai convegni medico scientifici. Per una volta è stato prestato anche alle attività culturali e alla buona musica. Bisognerebbe che non restasse un caso isolato, ma che quell’Auditorium potesse ospitare più spesso iniziative di questo genere a vantaggio di tutta la città.

«Un momento di vicinanza alla comunità lituana che vive e lavora in Toscana» ha sottolineato il console onorario della Repubblica di Lituania Enrico Palasciano. L’occasione è stato il tour italiano dei musicisti Dalia Dėdinskaitė (violino), Gleb Pyšniak (violoncello) e Robertas Lozinskis. Quest’ultimo ha sostituito al pianoforte Gintaras Januševičius, previsto dal programma ma colpito da una improvvisa indisposizione.

PROTAGONISTI

Protagonisti della prima parte del concerto sono stati una sessantina di allievi della seconda e terza classe della Scuola Secondaria di 1° grado (quanto era meglio continuare a chiamarla scuola media) «Paolo Uccello», che fa parte dell’Istituto Comprensivo Gandhi di Firenze. Tutti giovanissimi studenti che hanno scelto l’indirizzo musicale e trascorrono molte ore della loro settimana di studio (in base ai corsi scelti) tra violino, violoncello, flauto traverso, chitarra classica e pianoforte.

Sotto la guida delle professoresse Federica Baronti e Carlotta Meldolesi, i giovani artisti della «Paolo Uccello» (tutti tra i 12 e i 13 anni) si sono esibiti nell’esecuzione degli inni nazionali italiano e lituano. Sono seguiti quattro brani, due di tradizione lituana, seguiti da «Rabbia e tarantella» di Ennio Morricone e «Nel blu dipinto di blu» di Domenico Modugno. Sono due dei i pezzi forti del repertorio dell’orchestra, che si esibisce con successo da tempo in numerose occasioni a Firenze e partecipa con costante successo a concorsi musicali.

Dopo la loro esibizione gli alunni della Paolo Uccello si sono trasformati da concertisti a spettatori per applaudire gli artisti lituani. Le loro esibizioni per violino, violoncello e pianoforte sono tratte dal loro ultimo Cd «Window to Lituania», finestra sulla Lituania, dove sono raccolti significativi esempi della storia della musica del paese baltico. La tappa a Firenze del loro tour italiano ha fatto seguito a un concerto tenuto a Milano. Prossimo appuntamento a Roma sabato 18 febbraio.

QUADRANGOLARE DI CALCIO

L’iniziativa musicale fiorentina è stata anche un’occasione per vendere i biglietti per la quadrangolare di calcio tra la squadra Top 11 (composta da dipendenti dell’Aou Careggi) e la nazionale attori, la nazionale cantanti e una squadra composta dai Calcianti del Calcio Storico Fiorentino. Appuntamento domenica 9 aprile 2017 alle 18 presso lo Stadio Ridolfi al Campo di Marte a Firenze. Il ricavato è destinato per beneficenza alla Fondazione Careggi. Informazioni e prevendita sul sito www.indietronessuno.it

 

VIDEO

 

FOTOGALLERY

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Tags: , ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare