San Giuseppe 2017: festa spostata dal 19 al 20 marzo, auguri bis ai papà

Nel 2017 la Chiesa celebra San Giuseppe il 20 marzo e non il 19

Nel 2017 la Chiesa celebra San Giuseppe il 20 marzo e non il 19

ROMA – La solennità religiosa di San Giuseppe nel 2017 viene trasferita dal 19 al 20 marzo. Una festa «doppia» per tutti i papà e per chi compie l’onomastico. Di fatto bisognerà ripetere gli auguri anche il lunedì 20, dopo quelli (non certo pochi) fatti e ricevuti domenica 19.

Il motivo? Quest’anno 2017 è uno dei casi in cui una solennità religiosa è venuta a coincidere con la terza domenica di Quaresima. Una ricorrenza liturgica quest’ultima che prevale sulla festa del «santo del giorno». Anche se in questo caso si tratta proprio di San Giuseppe, patrono della Chiesa Cattolica.

San Giuseppe patrono della Chiesa Cattolica

San Giuseppe patrono della Chiesa Cattolica

Lo stabilisce dal 1990 un decreto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, che prevede espressamente che le solennità che cadono nelle domeniche di Avvento, Quaresima e Pasqua devono essere «rimandate» al lunedì successivo. Fa eccezione il caso della coincidenza con la domenica delle Palme e con Pasqua: in questo caso il santo del giorno verrà ricordato il lunedì della seconda settimana dopo Pasqua.

GLI ALTRI SANTI DEL 20 MARZO

San Giuseppe 2017 dovrà quindi trovare adeguata collocazione nella liturgia del 20 marzo, dove vengono già ricordati anche i santi Tina, Alessandra, Diano, Eufemia ed Eufrasio. Ma anche molti papà e molti Giuseppe, che hanno già avuto auguri e festeggiamenti nella tradizionale giornata del 19, saranno ben contenti di ricevere un inatteso «bis» a distanza di appena un giorno.

 

 

Tags: ,

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare