Confindustria Firenze, parte la nuova squadra con Salvadori presidente

da sin. Azzurra Morelli, Stefano Gabbrielli, Fabrizio Monsani, il presidente Luigi Salvadori, Enrico Bocci, Lapo Baroncelli

da sin. Azzurra Morelli, Stefano Gabbrielli, Fabrizio Monsani, il presidente Luigi Salvadori, Enrico Bocci, Lapo Baroncelli

FIRENZE – Da lunedì 3 aprile Luigi Salvadori non è più il presidente «designato» di Confindustria Firenze ma il vero presidente operativo. Lo ha eletto (con il 90% dei voti) l’assemblea dei soci riunita a porte chiuse, dopo il parere favorevole espresso due settimane prima dalla Giunta dell’associazione degli industriali fiorentini.

LA SQUADRA

Ecco la squadra definitiva di Salvadori, che resterà in carica per due anni fino all’estate 2019. Cinque i vice presidenti: 

  • Lapo Baroncelli (con delega per Smart City e Città Metropolitana)
  • Enrico Bocci (Confindustria 4.0)
  • Azzurra Morelli (Internazionalizzazione)
  • Fabrizio Monsani (Attrazione e Sviluppo d’impresa e relazioni industriali e welfare)
  • Stefano Gabbrielli (Turismo)

Il lavoro del team della presidenza sarà affiancato da quello dei consiglieri incaricati:

  • Giancarlo Carniani (sviluppo dell’internazionalizzazione del territorio)
  • Giacomo Lucibello (formazione)
  • Roberto Naldi (infrastrutture)
  • Riccardo Spagnoli (piano strategico e fattori competitivi territoriali).

Un lavoro di squadra cui si affiancano anche progetti strategici. Verranno affidati a Gianluca Angusti (agenda digitale), Franco Baccani («made in» e contraffazione), Maurizio Bigazzi (credito), Simone Campinoti (responsabilità sociale dell’impresa), Mario Curia (culture), Silvia Donnini (ricerca e innovazione nella industria alimentare), Alessandro Sordi (startup e acceleratori), Claudio Terrazzi (industria dello sport).  Michele Legnaioli avrà il coordinamento dello steering committee e Michele Pezza delle sezioni territoriali.

OBIETTIVI

«Quello di Confindustria Firenze – ha detto Salvadori presentando la sua squadra in conferenza stampa – deve essere un ruolo all’interno della città: autorevole, affidabile, collaborativo con le Istituzioni». Con un obiettivo specifico: «Rimettere l’impresa al centro». E con un metodo di lavoro preciso: «credere negli obiettivi che si vogliono raggiungere – ha aggiunto Salvadori – e non pensare che alle prime difficoltà bisogna fermarsi».

Il nostro principale avversario? «La burocrazia. Non vogliamo che ostacoli il progresso della città. Ci faremo anzi sentire presso le istituzioni perché accelerino i programmi in atto e mi riferisco in particolare alle infrastrutture». «Non smetteremo di tirare la giacca alle istituzioni con le nostre richieste – ha concluso il neo presidente – ma dobbiamo essere anche noi i protagonisti di progetti e azioni per la crescita delle imprese e del territorio».

 

Luigi Salvadori neo presidente di Confindustria Firenze

Luigi Salvadori neo presidente di Confindustria Firenze

 

POTREBBERO INTERESSARTI :

27 mar 2016 – PALAZZO VECCHIO: IL SALONE DEI CINQUECENTO SPLENDE DI LUCE NUOVA (VIDEO)

12 gen 2017 – CONFINDUSTRIA FIRENZE, TRE SAGGI AL LAVORO PER LA SCELTA DEL NUOVO PRESIDENTE

14 ott 2016 – CONFINDUSTRIA FIRENZE: SI PUNTA A UN NUOVO PRESIDENTE ENTRO FEBBRAIO 2017

3 ago 2016 – CONFINDUSTRIA FIRENZE, PERCHÉ SI È DIMESSO IL PRESIDENTE MESSERI

 

 

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare