Grandi spettacoli a Firenze nell’autunno 2017: ecco l’anteprima

Il complesso di Obihall a Firenze

Il complesso di Obihall a Firenze

FIRENZE – Autunno 2017 di grandi spettacoli a Firenze, con nomi d’eccezione. Da Ligabue a Gianna Nannini, da Biagio Antonacci a Massimo Ranieri, da James Blunt a Fabri Fibra. Due musical kolossal come «The Rocky Horror Show« e «Mamma Mia!», ma anche «Symphony of the Goddesses« tratta dalla saga «The Legend of Zelda». E per marzo 2018 è annunciato l’arrivo di Claudia Cardinale e Ottavia Fusco, le due mogli del regista Pasquale Squitieri, che reciteranno insieme «La strana coppia», versione al femminile dell’omonima commedia di Neil Simon portata al successo negli anni ’60 da Jack Lemmon e Walter Matthau.

L’anteprima del ricco cartellone riguarda il circuito ObiHall, Mandela Forum e Teatro Verdi, ovvero l’Antico Teatro Pagliano. La presentazione, avvenuta martedì 23 maggio a Firenze, ha visto la presenza di Banca Cambiano 1884 spa, da quest’anno in partnership con gli organizzatori per la realizzazione degli spettacoli.

«È un giorno particolare quello di oggi 23 maggio – ha detto Massimo Gramigni di Prg – a poche ore dalla notizia della strage di Manchester, dove sono stati colpite persone innocenti che, come i nostri clienti, volevano solo godersi uno spettacolo. Ma essere qui oggi, vuol dire avere il coraggio e la forza di andare avanti. Significa dire: noi ci siamo». E Claudio Bertini di Prg aggiunge: «da sempre vogliamo privilegiare la vicinanza al pubblico fiorentino e toscano, piuttosto che seguire un artista – pur di valore – nei suoi tours italiani».

«Quattro sono gli elementi del dna di Banca Cambiano 1884 – ha detto il presidente Paolo Regini – oltre a quello di fare banca: tradizione, innovazione, cultura e solidarietà.  In una parola essere costantemente vicini al territorio e alle sue esigenze».

ANTEPRIMA SPETTACOLI

La stagione «indoor» 2017/2018 si apre venerdì 22 e sabato 23 settembre con gli attesissimi concerti di Ligabue al Mandela Forum. Si recuperano le date del marzo 2017, annullate a causa del problema alle corde vocali del rocker di Correggio. I biglietti emessi per le date del 22 e 23 marzo 2017 restano validi, rispettivamente, per i concerti di venerdì 22 e sabato 23 settembre.

Questi i principali spettacoli già in cartellone. Altri sono in corso di definizione e verranno annunciati non appena saranno ufficiali.

  • LIGABUE – 22 e 23 settembre 2017 – Mandela Forum Firenze
  • FABRI FIBRA – 27 ottobre 2017 – Obihall Firenze
  • MASSIMO RANIERI – 29 ottobre 2017 – Teatro Verdi Firenze
  • RICHARD O’BRIEN ROCKY HORROR SHOW – dal 7 all’11 novembre 2017  – Mandela Forum Firenze
  • WWE LIVE – 12 novembre 2017 – Mandela Forum Firenze
  • JAMES BLUNT – 13 novembre 2017 – Mandela Forum Firenze
  • MAMMA MIA! – dal 14 Al 19 novembre 2017 – Teatro Verdi Firenze
  • THE LEGEND OF ZELDA – 26 novembre 2017 – Mandela Forum Firenze
  • GIANNA NANNINI – 6 dicembre 2017 – Mandela Forum Firenze
  • BIAGIO ANTONACCI – 15 dicembre 2017 – Mandela Forum Firenze
  • CLAUDIA CARDINALE e OTTAVIA FUSCO – «La strana coppia» – 15-18 marzo 2018 Teatro Verdi Firenze

I biglietti per gli spettacoli sono (o saranno) in prevendita nei punti vendita Box Office Toscana http://www.boxofficetoscana.it/punti-vendita (tel. 055.210804) e online su www.boxol.it, www.ticketone.it e www.teatroverdi.it.

Info tel. 055.667566 – 055.212320 – 055.65.04.112 – www.bitconcerti.itwww.obihall.it www.teatroverdifirenze.it.

 

da sin. Francesco Bosio (Banca Cambiano 1884), Massimo Gramigni (Prg), Paolo Regini (Banca Cambiano 1884), Giovanni Vernassa (Antico Teatro Pagliaro), Claudio Bertini (Prg), Maurizio Orrigo (Obihall)

da sin. Francesco Bosio (Banca Cambiano 1884), Massimo Gramigni (Prg), Paolo Regini (Banca Cambiano 1884), Giovanni Vernassa (Antico Teatro Pagliaro), Claudio Bertini (Prg), Maurizio Orrigo (Obihall)

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare