Filo d’argento 2017, dieci premiati a Firenze in nome della solidarietà

Sara Funaro premia Pupi Avati al Filo d'Argento 2017

Sara Funaro premia Pupi Avati al Filo d’Argento 2017

FIRENZE – Dieci premi ad altrettanti numeri uno nel campo delle arti, delle scienze e dello sport. Tutto in nome della solidarietà. Questo il tema del Premio Filo d’Argento 2017 (giunto alla sua 21ª edizione) che si è svolto mercoledì 21 giugno nella solenne cornice del Salone de’ Cinquecento a Palazzo Vecchio a Firenze.

L’iniziativa è di Auser Toscana, presieduta da Simonetta Bessi, sede regionale di Auser, l’associazione di volontariato attiva su tutto il territorio nazionale nel settore che un tempo si chiamava della terza età. Oggi si preferisce chiamarlo dei «diversamente giovani» come ha ricordato l’assessore al Welfare del Comune di Firenze Sara Funaro che ha accolto gli ospiti a Palazzo Vecchio. Non a caso il motto del «Filo d’argento» di Auser è «Un anziano chiama, la solidarietà risponde». Un numero di telefono gratuito (800-995988) è sempre pronto a venire incontro a chi chiede aiuto. Specie nei casi di fragilità e solitudine.

I PREMIATI

Questi i nomi dei premiati a Firenze, durante la cerimonia presentata dal giornalista Fabrizio Borghini:

  • il regista Pupi Avati
  • il tenore Lando Bartolini
  • la stilista Pola Cecchi
  • Paolo Del Bianco, presidente della Fondazione Romualdo Del Bianco
  • il calciatore Giancarlo De Sisti
  • lo stilista Wanny Di Filippo
  • l’attrice Fioretta Mari
  • il neurochirurgo Pasquale Mennonna
  • l’editore Mauro Pagliai
  • il pittore Pino Pinelli

Tutti nomi che sono eccellenze nel loro settore e che hanno in comune anche essere «over 70». Una testimonianza diretta di piena vitalità e di quella che in Auser chiamano «L’Italia dai capelli grigi che non si gira dall’altra parte».

Suggestivo intermezzo durante la cerimonia del Filo d’Argento 2017, è stata una sfilata di moda offerta dalla Maison GiuliaCarla Cecchi, dove la stilista Pola Cecchi ha voluto celebrare le diverse età della bellezza femminile. Figlie, madri e nonne – modelle per un giorno – hanno simboleggiato il diritto della donna a sentirsi bella, elegante ed ammirata in ogni fase della vita, anche grazie alla complicità di un abito che ne rispecchi la personalità.

Una targa speciale è andata anche a Mario Gabbani, fondatore di Auser, presentato e salutato dall’attuale presidente nazionale dell’associazione Enzo Costa.

 

FOTOGALLERY DEL FILO D’ARGENTO 2017

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare