Nuovo comandante su Nave Carabiniere: Petricca subentra a Pagnotta

Nave Carabiniere al suo rientro a Civitavecchia da Asia e Australia

Nave Carabiniere al suo rientro a Civitavecchia da Asia e Australia

TARANTO – Cambio di comando su Nave Carabiniere della Marina militare. Il passaggio delle consegne è avvenuto sabato 5 agosto tra il comandante cedente, capitano di fregata Francesco Pagnotta e il subentrante, capitano di fregata Massimo Petricca.

La cerimonia a bordo dell’unità si è svolta all’interno del bacino Ferrati dell’Arsenale militare di Taranto, dove Nave Carabiniere della classe Fremm (Fregate Europee Multi Missione) è in sosta per revisioni ordinarie, programmate dopo una lunga missione di oltre sei mesi nel sud est asiatico e in Australia. Al termine sarà nuovamente operativa all’interno della Squadra Navale.

Presente alla cerimonia il contrammiraglio Giuseppe Berutti Bergotto, comandante della 2ª Divisione navale con base a Taranto alle cui dipendenze passa Nave Carabiniere, finora in forza alla 1ª Divisione navale di La Spezia.

Il nuovo comandante Massimo Petricca

Il nuovo comandante di Nave Carabiniere, Massimo Petricca

Nave Carabiniere, con il distintivo ottico F593, è stata varata nel marzo 2014 e consegnata alla Marina militare il 28 aprile 2015. Sul ponte di volo il motto dell’Arma dei Carabinieri: «Nei secoli fedele». Recente la consegna della bandiera di combattimento, avvenuta il 9 giugno 2017, in occasione della Festa della Marina e alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella. La cerimonia si era svolta a Civitavecchia, al rientro dell’unità da una missione in Asia e Australia partita il 20 dicembre 2016 da La Spezia.

QUATTRO NAVI «CARABINIERE» NELLA STORIA

Un ricordo particolare – nel corso del suo intervento – è stato rivolto dal nuovo comandante Massimo Petricca a tutti gli equipaggi che si sono avvicendati sulle quattro unità che hanno che hanno dato il nome a questa nave. Si tratta del cacciatorpediniere «Carabiniere» classe Soldato varato nel 1909 dalla Regia Marina, poi riclassificato torpediniera nel 1929. La seconda unità è stato il nuovo cacciatorpediniere «Carabiniere» classe Camicia nera (poi classe Soldati e infine classe Granatiere) varato nel 1938 e rimasto in servizio nella Marina Militare fino al 1965. Terza «Nave Carabiniere» è stata la fregata classe Alpino varata nel 1967. Dopo aver operato per circa 25 anni, dal 1995 è stata impiegata a compiti di piattaforma per lo sviluppo dei sistemi di combattimento da impiegare sulle unità di nuova generazione. Dal 2015 la nuovissima Nave Carabiniere, classe Fremm, è tornata operativa in mare.

Qui la scheda di Nave Carabiniere

 

LA MISSIONE IN ASIA E AUSTRALIA (PARLA IL COMANDANTE PAGNOTTA)

 

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare