Tanti gli alberi tagliati a Firenze, ma non quello che copre il semaforo

Il semaforo in viale Guidoni semi nascosto da un albero

Il semaforo in viale Guidoni semi nascosto da un albero

FIRENZE – Tra le centinaia di alberi tagliati a Firenze negli ultimi mesi, uno resiste alla motosega dei giardinieri del Comune. Sarà certamente un caso, ma si tratta di un albero che nasconde in parte agli automobilisti uno dei semafori più killer di Firenze. Si trova – come si vede dalla foto che pubblichiamo – all’incrocio tra viale Guidoni e la rotonda davanti a via Carlo Magno e via Torre degli Agli. Poco prima del palazzo di Giustizia per chi arriva dalle autostrade.

SEMAFORO KILLER

Perché semaforo killer? Perché è uno dei punti dove non si conta il numero di automobilisti che hanno «beccato» una multa salata, anche perché la loro attenzione è più rivolta alla coppia di semafori distanti poche decine di metri più avanti e ben visibili a distanza. Ma prima di questi c’è un’ altra coppia di semafori che mietono vittime tra gli automobilisti meno attenti, grazie a puntuali e impietose telecamere che, piccole e poste molto in alto, non fanno sconti a nessuno.

VIALE SENZA ALBERI

Come dicevamo i primi semafori per chi arriva in quel punto dalle autostrade sono visibili solo in parte. Uno è alla sommità di un lampione ricurvo e sospeso sulla carreggiata. Piuttosto alto (circa 5 metri) ma c’è ed è regolamentare. L’altro è sul lato destro della banchina (tra il viale e il controviale Guidoni) a circa 3 metri dal suolo. Peccato che lo si veda piuttosto poco e solitamente quando è tardi per frenare, se è rosso. Tutta colpa di un albero, che come quelli in quel tratto di viale, è rimasto fuori dai tagli a zero che solo pochi metri più avanti hanno tolto vegetazione al viale Guidoni. Che ora è tutto fuori che un viale, per … mancanza di alberi tra il palazzo di Giustizia e il Polo Universitario di Novoli all’altezza di via Forlanini.

URGE POTATURA

Il piano del Comune «Onda verde»  – come ha ricordato recentemente il sindaco Nardella – prevede la ‘ripiantumazione’ di 10 mila alberi entro la fine del suo mandato nel 2019. Di questi 3000 tra ottobre 2017 e primavera 2018. Ci sarà tempo per una potatura all’albero di viale Guidoni, rimasto in piedi e involontariamente così «benemerito» delle casse comunali?

 

viale Guidoni senza più alberi

viale Guidoni senza più alberi

 

Il viale Guidoni non è più un viale

Il viale Guidoni non è più un viale

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare