Tutti carabinieri per una mattina oltre 1500 studenti di Firenze (Foto)

Una velocissima Lotus Evora S dei Carabinieri circondata dagli studenti delle scuole fiorentine

Una velocissima Lotus Evora S dei Carabinieri circondata dagli studenti delle scuole fiorentine

FIRENZE – Tutti carabinieri per una mattina. Sono stati oltre 1500 ragazzi e ragazze delle scuole secondarie fiorentine, che mercoledì 14 novembre si sono ritrovati al Teatro Obihall per partecipare all’evento «La tua Arma per la sicurezza e l’ambiente». Terza tappa di un tour itinerante promosso dal Comando Generale dei Carabinieri, già svolto a Roma e Milano e che dopo Firenze andrà a Torino. Stamani all’Obihall gli studenti sono stati raggiunti anche dal comandante generale dell’Arma, Tullio Del Sette, che ha voluto testimoniare la costante vicinanza alla gente degli oltre 110.000 carabinieri in servizio in Italia e all’estero.

Scopo dell’incontro con gli studenti delle scuole è – si legge in una nota – «sensibilizzarli sul ruolo dell’Arma in difesa del patrimonio agro-forestale italiano, per la tutela dell’ambiente e del paesaggio, con riguardo al controllo del territorio in tema di legalità e sicurezza». «Siamo nelle vostre mani – ha detto il generale Maurizio Stefanizzi capo della Comunicazione dell’Arma rivolto agli studenti – più voi ci conoscete, meglio ci potrete utilizzare al vostro servizio».

Indubbio anche l’obiettivo «promozionale» verso chi è ancora indeciso sul proprio futuro. La «professione carabiniere» attira ancora molto i giovani, ma sono ancora pochi quelli che hanno già deciso di mettersi in gioco. Non a caso nella gremitissima platea dell’Obihall c’erano anche allievi della Scuola Marescialli di Firenze, che con la loro giovane età e l’impeccabile divisa non sfuggivano agli occhi degli studenti più interessati.

Una platea galvanizzata e ben condotta dai due presentatori Cristina Chiabotto e Valerio Staffelli di «Striscia la notizia». Sul palco si sono alternati militari dell’Arma ed esperti di vari settori, che hanno trattato temi come «il tavolo della salute» «riserve naturali, parchi e aree marine», «lo sport e l’Arma», «indagini scientifiche», «la sicurezza in rete».

Nella hall del teatro era allestito tra l’altro uno stand dei carabinieri-forestali, la nuova specialità di «polizia ambientale» nata dall’accorparmento tra Arma e Corpo Forestale dello Stato dal 1 gennaio 2017. Non potevano mancare i cani del Centro Cinofili di Castello (tra cui gli addestratissimi molecolari Gandalf e Druido) ma anche – e per qualcuno soprattutto – gli automezzi veloci dei Carabinieri. Dalle motociclette del pronto intervento alle gazzelle del 112.

La più fotografata dagli studenti? Una velocissima Lotus Evora S arrivata per l’occasione da Roma. Grande folla davanti alle autovetture, che per l’occasione avevano accese anche le sirene bitonali. Per fortuna in riva all’Arno e lontano dalle abitazioni.

FOTOGALLERY

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

IL VIDEO DI TUTTA LA MANIFESTAZIONE CON GLI STUDENTI DI FIRENZE

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare