Legione Carabinieri Toscana, lascia Saltalamacchia e arriva Masciulli

Il ministro degli Esteri Alfano e il generale Saltalamacchia

Il ministro degli Esteri Alfano e il generale Saltalamacchia in una foto d’archivio

FIRENZE – Cambia il comandante della Legione Carabinieri Toscana. Il generale di brigata Emanuele Saltalamacchia lascia l’incarico, che aveva assunto il 5 novembre 2014, per essere destinato a Roma alla guida del Comando Carabinieri presso il Ministero Affari Esteri. Si tratta del reparto dell’Arma cui compete la vigilanza del ministero ed in particolare delle ambasciate d’Italia all’estero, presidiate da quelli che comunemente sono chiamati i «Carabinieri del Mae». Il ruolo di Comandante di questo reparto compete ad un generale di divisione, per cui è ipotizzabile a breve una promozione di Saltalamacchia da generale a una a due stelle.

Il generale Masciulli, qui con i gradi di colonnello durante il comando provinciale di Venezia

Il generale Masciulli, qui con i gradi di colonnello durante il comando provinciale di Venezia

A Firenze, alla guida dei carabinieri della Toscana, arriva il generale di brigata Nicola Massimo Masciulli. Originario di Vasto (Chieti), 53 anni, il nuovo comandante della Legione Toscana arriva dal Comando Generale di Roma dove dirige l’Ufficio Legislazione. Tra i suoi precedenti incarichi c’è quello di comandante provinciale di Venezia fino al settembre 2014.

La cerimonia di passaggio di comando tra i generali Saltalamacchia e Masciulli è in programma per venerdì 24 novembre presso la caserma Baldissera a Firenze.

 

 

 

 

 

ARTICOLO SUCCESSIVO

24 nov 2017

Il generale Masciulli da oggi nuovo comandante dei Carabinieri in Toscana

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare