Professione marinaio, le immagini del giuramento 2017 in Accademia Navale

Gli allievi della prima classe dell'Accademia Navale al momento del giuramento

Gli allievi della prima classe dell’Accademia Navale al momento del giuramento

LIVORNO – «A me la Bandiera! Giuro di essere fedele alla Repubblica italiana, di osservarne la costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato, per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni». «Lo giurate voi?» ha detto il comandante dell’Accademia Navale contrammiraglio Pierpaolo Ribuffo rivolto a 203 giovanissimi allievi schierati per il loro primo importante giuramento nel piazzale dell’Istituto di Livorno dove da sempre campeggia il motto «Patria e onore». La risposta corale «lo giuro» ha scaldato all’improvviso il gelido clima della mattinata di sabato 2 dicembre, battuta da un forte vento che non ha risparmiato nessuno.

Così alle 10,49 sono entrati a far parte della Marina Militare 113 allievi ufficiali della 1ª Classe del Corso Normale, 86 del 17° Corso a ferma prefissata e 4 del 16° Corso Piloti di Complemento. Tutti giovanissimi (20-21 anni la media, di cui circa 20% donne) che hanno deciso di mettersi in gioco, lasciando le tante comodità dei loro anni e le abitudini familiari.

A dar loro il «benvenuto» per il giuramento c’erano, schierati sul piazzale nella formazione della Brigata Allievi agli ordini del capitano di vascello Gianguido Manganaro, tutti i «colleghi» degli altri corsi: dagli «anziani» del 2° anno ai Guardiamarina. Ma c’erano soprattutto centinaia di familiari arrivati da ogni parte d’Italia per testimoniare la vicinanza ai «loro» marinai nel primo momento fondamentale della loro carriera militare.

IL MINISTRO E I CAPI DI STATO MAGGIORE AL GIURAMENTO

Come tradizione alla cerimonia non è voluto mancare il ministro della Difesa Roberta Pinotti accompagnata dai capi di stato maggiore della Difesa generale Claudio Graziano e della Marina ammiraglio Valter Girardelli. Tra le autorità presenti anche il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, con il gonfalone della città alla quale gli allievi dell’Accademia sono legati da sempre. Recente è il ricordo dell’alluvione di pochi mesi fa, il 10 settembre, quando gli stessi allievi dell’Accademia navale furono a fianco della popolazione nei primi interventi di soccorso.

«La vostra vera sfida – ha detto tra l’altro il ministro Pinotti rivolta agli allievi dopo il giuramento (qui il suo intervento) – è quella di diventare uomini prima che ufficiali, gente di mare prima che agenti della difesa perché è di uomini e donne di mare che la nostra difesa, l’Italia hanno bisogno». Nel suo intervento (qui il testo integrale) il generale Graziano ha sottolineato il quotidiano impegno comune delle Forze armate italiane, chiamate a rispondere alle sempre crescenti esigenze di sicurezza del Paese. «A voi la raccomandazione di ricordare il passato per costruire il futuro» ha detto l’ammiraglio Girardelli, dopo aver ripercorso le principali tappe della Marina militare (nata nel 1860) rivolto agli allievi che «sono una ricchezza alla quale la Marina, le Forze Armate, la Difesa, la collettività, non vogliono, non possono, non debbono rinunciare».

PARLA IL COMANDANTE AI SUOI ALLIEVI

«La vita che avete scelto di abbracciare vi porterà ad affrontare mille sacrifici e mille difficoltà. Ma è una vita piena di meravigliose gratificazioni, la più preziosa delle quali, tenetelo a mente, sarà il sorriso dei vostri uomini». È il messaggio rivolto dal contrammiraglio Ribuffo ai «suoi» nuovi allievi ma più in generale a tutti i frequentatori dei corsi dell’Accademia Navale. «Coltivate il coraggio – ha proseguito il comandante dell’Accademia nel suo intervento (qui il testo completo) – in particolare a quello morale, che vi dovrà sostenere nelle difficili decisioni che sarete chiamati a prendere. Affrontate ogni cimento con generosità, entusiasmo e curiosità, gli alleati migliori per chi ha vent’anni». Ma non solo. Occorre anche saper sviluppare «un sano spirito critico. Domani, se vorrete eccellere, chiederete ai vostri uomini di fare altrettanto, perché è sulla critica, quello costruttiva, che si fonda il progresso di ogni organizzazione».

 IL VIDEO DELLO SFILAMENTO 

 

 

FOTOGALLERY (44 IMMAGINI)

Questo slideshow richiede JavaScript.

IL VIDEO DELLA MARINA MILITARE DI TUTTA LA CERIMONIA

 

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare