Rinasce l’ organo del Duomo di Firenze. L’8 dicembre concerto inaugurale

L' organo del Duomo di Firenze

L’ organo del Duomo di Firenze

FIRENZE – Con le sue 7651 canne e quattro consolles è il terzo organo d’Italia, collocato all’interno della terza chiesa cristiana più grande del mondo. Dall’8 dicembre tornerà a farsi «sentire», dopo oltre 5 mesi di silenzio, l’organo a 6 corpi sonori della cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze, più «piccola» solo rispetto a San Pietro in Vaticano e alla cattedrale di Saint Paul a Londra. Non suonava più dal 24 giugno, festa di san Giovanni Battista, patrono di Firenze. Da allora sono andati avanti lavori di restauro e di ampliamento, curati dall’Opera di Santa Maria del Fiore.

CONCERTO INAUGURALE GRATUITO

Il concerto inaugurale (ingresso gratuito, fino a esaurimento posti) è in programma venerdì 8 dicembre alle 21 con la presenza del cardinale arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori. Il programma della serata prevede l’esecuzione di Oliver Latry, primo organista della cattedrale di Notre-Dame a Parigi e concertista di fama mondiale. Sarà accompagnato in un brano da Daniele Dori e dall’Orchestra dei Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino diretti dal Maestro di Cappella Michele Manganelli. Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Eugene Gigout, Franz Liszt e Francis Poulenc. Il programma della serata terminerà con un’improvvisazione sulle note di «Aria di Fiorenza».

I lavori di restauro – è stato spiegato in conferenza stampa dove sono intervenuti il presidente dell’Opera del Duomo Luca Bagnoli e il Preposto alla cattedrale monsignor Giancarlo Corti – hanno consentito il collocamento di un nuovo corpo d’ organo, il sesto, collocato nel transetto di destra della Duomo e disegnato dall’architetto Marco Magni.

LA STORIA DEGLI ORGANI DEL DUOMO

Nella Cattedrale di Firenze esistevano organi più antichi, il primo dei quali del 1387. La costruzione del nuovo organo del Duomo di Firenze fu realizzata nel 1961. L’inaugurazione avvenne l’8 settembre, giorno dedicato all’Immacolata Concezione. Un secondo lotto di lavori, interrotto per l’alluvione del 1966, fu concluso nel 1967. L’ultimo grande intervento di ampliamento risale al 1991. Fino a quello di questi giorni, che consente di mantenere l’ organo del Duomo di Firenze al terzo posto in Italia, dopo quelli delle cattedrali di Milano e di Messina, entrambi con oltre 15mila canne d’organo ciascuno.

 

LE NOTE DELL’ ORGANO (VIDEO)

 

L' organo del Duomo di Firenze

L’ organo del Duomo di Firenze

 

ARTICOLO SUCCESSIVO

9 dic 2018

Firenze, tanta folla in Duomo al concerto del «nuovo» organo (Video)

 

 

Tags: ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare