Monte Senario, trovate quattro bombe nel bosco dei frati (Foto)

Il bosco di Monte Senario dove sono state rinvenute le bombe

Il bosco di Monte Senario dove sono state rinvenute le bombe

VAGLIA (Fi) – Quattro bombe da mortaio americane sono state scoperte in un bosco di Monte Senario, nel comune di Vaglia, a poca distanza dal Santuario dei Frati Servi di Maria. Le ha trovate un escursionista lunedì 18 dicembre, che stava transitando lungo un sentiero del Cai in una zona chiamata «le ghiacciaie» in un bosco di proprietà dell’ordine religioso dei Servi di Maria.

SOTTO LE FOGLIE

L’uomo ha subito informato i Carabinieri della Stazione di Vaglia, che appena giunti sul posto hanno provveduto a recintare la zona. Le bombe da 60 millimetri erano a poca profondità nel terreno, non più di una decina di centimetri sotto le foglie. Sono state scoperte per caso dall’escursionista, che ha l’hobby di ricercare nel terreno reperti metallici come elmetti e borracce della seconda guerra mondiale, particolarmente ricercati da collezionisti.

Immediata la segnalazione alla Prefettura, che ha disposto l’impiego degli artificieri per rimuovere urgentemente le bombe, vista anche la loro prossimità al sentiero del Cai numero 63 in direzione Bucherello.

ARRIVANO GLI ARTIFICIERI

Stamani mercoledì 20 dicembre i carabinieri della stazione di Vaglia hanno accompagnato sul posto un team di Artificieri Antisabotaggio del Comando provinciale dell’Arma di Firenze. Le bombe erano in prossimità di una grossa buca, presumibilmente utilizzata per piazzarvi un mortaio durante l’avanzata alleata verso nord, alla conquista di Monte Senario, vetta strategica verso tutta la piana del Mugello.

Le bombe erano in parte danneggiate probabilmente per una precedente esplosione di altro materiale bellico. Ma non per questo meno pericolose. Se qualcuno le avesse colpite con forza (ad esempio con una vanga) sarebbero potute esplodere, nonostante la spoletta ancora innestata, con danni imprevedibili. Gli artificieri le hanno rimosse con la massima cautela e portate in aperta campagna dove sono state fatte brillare.

 

FOTOGALLERY 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Tags:

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Logo Osservatore

Osservatore Libero

Oltre la Cronaca. News, report e commenti
Chi siamo

Seguici su:

Collegati

Privacy Policy

Previsioni Meteo a cura dell’Aeronautica Militare